Supporti 3D idrosolubili per additivo in ABS da MakerBot

Pubblicato il 9 novembre 2021
MakerBot supporto idrosolubile RapidRinse stampa 3D

Il supporto a scioglimento rapido MakerBot RapidRinse e i nuovi materiali ABS-R di MakerBot, società del gruppo Stratasys, sono stati sviluppati per semplificare il workflow di stampa 3D tramite piattaforma Method X.

La piattaforma rende la stampa 3D con materiale polimerico ABS per applicazioni industriali semplice quanto la stampa con PLA, riducendo la necessità di altre attrezzature e di costi aggiuntivi. I materiali sono sviluppati per garantire alte prestazioni sulle stampanti 3D MakerBot Method X e Method X Carbon fiber, per realizzare una vasta gamma di applicazioni industriali in base alle specifiche, come strumenti e componenti di produzione.

RapidRinse è in particolare un esclusivo materiale di supporto a scioglimento rapido, in attesa di brevetto, che sciogliendosi in semplice acqua di rubinetto tiepida elimina procedure costose e macchinose di post-lavorazione, senza inoltre richiedere l’impiego di sostanze chimiche. Alle stesse condizioni, RapidRinse può sciogliersi molto più rapidamente rispetto agli altri materiali di supporto solubili ad alte temperature. Senza la necessità di solventi, i tecnici non hanno più bisogno di acquistare altre attrezzature di post-lavorazione. Le proprietà idrosolubili di RapidRinse sono pensate per agevolare e rendere più sicuro l’utilizzo dei materiali di supporto, eliminando quanti più residui possibili.

ABS-R è invece una nuova formulazione ABS che assicura un miglior livello di affidabilità e prestazioni di stampa per realizzare prototipi, strumenti e componenti in ABS uniformi e ripetibili. ABS è uno dei materiali più richiesti per produrre validamente con una stampante 3D desktop, ma è anche tra i più complicati per via della tendenza a contrarsi, deformarsi, incurvarsi e persino rompersi in assenza delle giuste condizioni. Il materiale ABS-R è ottimizzato per l’utilizzo con il nuovo materiale di supporto RapidRinse a scioglimento rapido, per garantire quindi una migliore qualità di stampa in ABS e un’eccellente esperienza utente.

MakerBot workflow stampa 3D ABSLa camera riscaldata della piattaforma Method X e la tecnologia brevettata VECT (Variable Environmental Controlled Temperature) 110, unite ai supporti proprietari solubili RapidRinse, sono progettate per garantire la produzione di componenti in ABS di qualità eccellente, con la stessa facilità del PLA ma con proprietà superiori del materiale. La stampa con RapidRinse su una piattaforma Method X permette di produrre componenti ABS di ± 0,2 mm dimensionati accuratamente, consentendo così ai tecnici di creare con maggiore sicurezza i componenti in base alle specifiche.

“L’obiettivo della nostra piattaforma Method è sempre stato di consentire la realizzazione di applicazioni industriali 3D con la massima facilità, affidabilità e precisione sulle stampanti 3D desktop. Con RapidRinse e ABS-R continuiamo a tener fede a quella promessa – ha dichiarato Nadav Goshen, CEO di MakerBot -. Method è l’unica stampante 3D desktop nella sua fascia di prezzo con una camera riscaldata in grado di stampare una vasta gamma di avanzati materiali polimerici, compositi e metallici. In più, RapidRinse è un ulteriore passo compiuto con Stratasys nell’ambito delle nostre attuali iniziative di sostegno alle pratiche di produzione sostenibili e agli standard di sicurezza del settore”.

L’integrazione di RapidRinse e ABS-R rafforza ancor più il crescente portafoglio di materiali avanzati di grado ingegneristico di Method X. I materiali MakerBot per Method sono formulati per rispettare gli standard più elevati. Con le sue esclusive capacità di controllo delle condizioni ambientali, Method X può stampare gli stessi materiali polimerici, compositi e metallici dei tradizionali processi produttivi, dallo stampaggio a iniezione alla lavorazione a macchina. La sua piattaforma modulare con 6 estrusori permette di cambiare facilmente le tipologie di materiali, evitando la contaminazione e il rapido deterioramento degli estrusori.

Studiate e testate da diversi anni per garantire la stampa non stop con oltre 15 tecnologie Stratasys brevettate, le stampanti Method 3D sono costruite per realizzare in modo affidabile prototipi, componenti, insiemi complessi e strumenti di produzione dotati di maggiore resistenza e precisione dimensionale.

 



Contenuti correlati

  • Solvay compositi missioni spaziali Avio
    Compositi Solvay nello spazio per le missioni Avio

    Solvay ha stretto un accordo di lungo termine con Avio per la fornitura di compositi avanzati e materiali adesivi, per applicazione in un’ampia serie di progetti che include il programma spaziale Vega, i veicoli per il lancio...

  • Sandvik additive polveri metalliche metal powder
    Polveri metalliche in AM, Sandvik incrementa la produzione

    Sandvik ha aumentato la propria capacità produttiva delle polveri metalliche per additive manufacturing con l’installazione di due nuove torri di atomizzazione nel sito produttivo di Neath, UK. L’espansione porta a un totale di dodici le torri, aumentando...

  • L’aerospaziolombardo alla sfidadellanuovamobilità

    Velivoli di nuova generazione volti alla sostenibilità, droni, guida assistita, aerotaxi e nuovi comandi di volo. Non solo idee visionarie per il futuro, ma una nuova concezione di mobilità che si sta facendo sempre più strada nell’industria...

  • Spiccare il volo

    SKF è impegnata nella fornitura di componenti e soluzioni ai produttori di eVTOL (aerei elettrici a decollo e atterraggio verticale). La fornitura riguarda i sistemi a propulsione elettrica e ibrida e comprende la ricerca di meccanismi predittivi...

  • Componenti ridotti da 248 a uno

    Ariane è una serie di veicoli di lancio europei progettati per mettere in orbita intorno alla terra carichi pesanti, come i satelliti di comunicazione. Grazie alla tecnologia EOS, ArianeGroup è riuscito a produrre la testa dell’iniettore di...

  • Il successo della produzione additiva

    L’evoluzione della stampa 3D, ovvero della fabbricazione additiva, nell’industria aerospaziale continua a guidare l’efficienza attraverso la catena del valore e a fornire un importante contributo nell’affrontare le sfide poste dalla produzione Leggi e scarica l’articolo.

  • Rompiamo il ghiaccio

    Il ghiaccio può rendere complesse operazioni semplici, come camminare o guidare su una strada ghiacciata durante l’inverno. Gli stessi problemi si verificano su più larga scala nella gestione di strutture e sistemi che operano in regioni fredde,...

  • Energia pulita a idrogeno (zero CO2) in aeronautica

    Sebbene il trasporto aereo incida solamente per un 3-4% sull’inquinamento globale è molto importante che, anche in questo settore, si riesca a ridurre fortemente l’inquinamento atmosferico. Un progetto italiano interessante Leggi e scarica l’articolo.

  • Operazioni di manutenzione più efficienti e sicure

    L’industria aerospaziale è uno dei settori verticali più importanti in cui i processi di manutenzione, riparazione e corretto funzionamento richiedono pratiche efficienti, nonché standardizzate e sicure. Alcuni suggerimenti per un passaggio intelligente a queste importanti sfide sull’efficienza...

  • Fare previsioni per la produzione additiva con app di simulazione

    I tecnici dell’Industrial Technology Research Institute hanno costruito un’app di simulazione che può essere utilizzata per prevedere le prestazioni della fusione laser a letto di polvere, un processo di additive manufacturing. L’app consente di risparmiare tempo e...

Scopri le novità scelte per te x