Ottimismo nel settore fonderia nei dati Assofond del IV trimestre 2020

Pubblicato il 8 marzo 2021
Assofond bilancio 9 mesi Ariotti

Mostra chiari segnali di ripresa l’indagine Assofond sul IV trimestre 2020, con una variazione ponderata del fatturato a +12% sul trimestre precedente. Variazione molto dinamica rispetto allo 0% del terzo sul secondo e al minimo assoluto del -19% avuto nel secondo sul primo trimestre 2020.

Se il dato è però positivo per le fonderie di ghisa (+12%) e per quelle di materiali non ferrosi (+16%), continuano a essere in difficoltà le fonderie di acciaio, che segnano un ulteriore peggioramento (-16%). E’ invece positivo a +19% il valore medio ponderato dello scostamento tra il fatturato 2020 e il valore stimato per il 2021, e positivo per tutti e tre i comparti: +15% la ghisa, +17% l’acciaio e +23% i non ferrosi.

Assofond fatturato fonderie

Assofond variazione fatturato fonderie

Sul fronte export, il contributo della domanda estera nel IV trimestre è sceso al 57% del fatturato totale del trimestre. Le fonderie che in tutti e tre i comparti hanno una quota di domanda estera superiore al 50% dichiarano però qui un recupero più significativo sul fatturato del terzo trimestre, pari al +23% (contro il 12% del risultato generale). Dato interessante, questa dinamica è anche più marcata per le fonderie di acciaio, dove le aziende con una maggiore propensione all’export hanno incrementato il proprio fatturato del +25% rispetto al trimestre precedente, evidenziando una performance in forte controtendenza rispetto al dato generale del comparto (-16%).

“Negli ultimi mesi siamo ripartiti con buono slancio, e i risultati dell’ultima rilevazione del nostro Centro Studi lo conferma – dice Roberto Ariotti, presidente di Assofond -. Il quadro, complessivamente, è positivo, anche se permangono una serie di incognite: penso in particolar modo alle dinamiche dei prezzi delle materie prime che, nelle prime settimane dell’anno hanno fatto segnare aumenti pesantissimi, anche se ora sembrano essersi stabilizzati. Ora abbiamo bisogno di un periodo di stabilità e di rilancio: è quello che tutto il mondo industriale, che ha saputo in questi mesi contenere le perdite tenendo di fatto a galla il Paese, chiede al nuovo governo. Mi auguro quindi che si possa aprire una stagione nuova in occasione della quale, alla prudenza che tutti dobbiamo ancora avere in attesa che i vaccini sconfiggano il virus, si affianchi invece più coraggio nelle scelte economiche che devono essere prese per ridare fiato alla nostra economia”.

Bene infine l’utilizzo della capacità produttiva, risalti a quota 73,6% e della visibilità ordini, a 2,8 mesi, mentre si è ridotto al 51,5% il ricorso agli ammortizzatori sociali, contro il picco massimo di due trimestri precedenti del 93,9%.

Assofond capacità produttiva

La fiducia nel contesto economico da parte delle associate e il miglioramento delle aspettative sono quindi confermati dall’indice ACT, che misura il giudizio su come le aziende abbiano trascorso il trimestre di riferimento. L’indice è infatti in crescita, pur non superando i 36 punti (massimo possibile 100). Diverso è quindi il giudizio nel singoli comparti: positivo per le fonderie di ghisa e non ferrose, negativo invece per le fonderie di acciaio, dove l’indice arretra a 20 punti dai 25 del terzo trimestre. Cresce invece in tutti e tre i comparti l’indice SIX, relativo alle aspettative dei sei mesi successivi ala rilevazione: l’ottimismo aumenta in particolare per il terzo trimestre consecutivo, registrando il valore massimo di 67 punti. In particolare, il 39,4% delle fonderie ritiene che il quadro economico sarà migliore, mentre il 54,5% pensa che resterà stabile.

Assofond indice sentiment fonderie



Contenuti correlati

  • Marcegaglia acciaio Steem for Steel
    A Steem for Steel, Marcegaglia avvicina i giovani all’acciaio

    Ha preso il via la seconda edizione di ‘A Stem for Steel’, progetto educational di alleanza scuola-lavoro nel settore dell’acciaio ideata da Fondazione Marcegaglia Onlus, con il patrocinio di Federacciai e promosso da quattro grandi aziende del...

  • Assofluid Federtec oleoidraulica pneumatica
    Potenza fluida in crescita nei primi tre mesi 2021 nei dati Federtec

    Federtec comunica i dati dell’indagine congiunturale Assofluid relativa ai primi tre mesi del 2021 nel settore della potenza fluida in Italia. Nel confronto con lo stesso periodo dei dati relativi al 2020, l’indagine mostra una forte ripresa...

  • Nuova Oleodinamica Bonvicini Maccagni
    Cilindri nel recycling da Nuova Oleodinamica Bonvicini

    In un quadro generale di rincaro e contrazione nella fornitura di materie prime, con una brusca frenata in particolare nelle filiere dell’acciaio, del ferro e dell’alluminio, Nuova Oleodinamica Bonvicini ha saputo trovare la chiave per trasformare il...

  • Ucimu 32.BIMU Colombo
    Macchine utensili, ordini a +48,6% nei primi tre mesi del 2021

    I dati elaborati dal Centro studi e cultura di impresa di Ucimu mostrano un mercato italiano delle macchine utensili che torna a crescere nel primo trimestre 2021, con ordini a +48,6% rispetto allo stesso periodo del 2020....

  • Sace bilancio 2020 Pierfrancesco Latini
    SACE tra export e resilienza, mobilitate risorse per 46 miliardi

    Sono cresciute a 46 miliardi di euro le risorse mobilitate da SACE nel 2020 a supporto delle attività di più di 15.000 imprese italiane tra export e internazionalizzazione, Garanzia Italia e Green New Deal. In particolare a...

  • Leister certificazione UL
    Riscaldatori certificati UL da Leister

    Leister ha ottenuto la certificazione UL per i suoi riscaldatori autonomi Mistral 6 nelle versioni Premium e System, al fine di semplificare ai costruttori di macchine e impianti la certificazione delle loro soluzioni destinate ai mercati nordamericani....

  • Made in Steel ottobre
    Made in Steel, l’appuntamento slitta a ottobre

    Viene posticipato da maggio a ottobre 2021, dal giorno 5 al 7, l’appuntamento con Made in Steel, evento dedicato alla filiera siderurgica organizzato da siderweb che si terrà in fieramilano Rho, in parziale concomitanza con la manifestazione...

  • materie prime Federmeccanica Dal Poz
    Federmeccanica, la carenza di laminati mette a rischio la produzione

    Occorre rivedere piani e previsioni di produzione nel breve-medio periodo. Non è solo l’aumento dei prezzi delle materie prime che preoccupa ma anche la carenza di materiali: “Se va avanti così – afferma il 15 marzo sulle pagine del...

  • Istat, fatturato dell’industria gennaio 2021

    Secondo i dati Istat, a gennaio 2021 si stima che il fatturato dell’industria, al netto dei fattori stagionali, aumenti del 2,5% in termini congiunturali; la crescita è più ampia sul mercato estero (+5,0%), meno marcata su quello...

  • Acimall De Vito
    Tecnologie legno-arredo Acimall, crescita nel IV trimestre 2020

    Le tecnologie per lavorazione del legno e l’industria del mobile hanno registrato una crescita del 3,7% negli ordini nel quarto trimestre 2021, secondo i dati dell’indagine trimestrale dell’Ufficio studi di Acimall. Rispetto allo stesso periodo 2019 sono...

Scopri le novità scelte per te x