Ordini macchine Ucimu, +21,5% nel IV trimestre 2017

Pubblicato il 30 gennaio 2018
ordini macchine Ucimu effetto Industria 4.0

Crescita del +21,5% negli ordini macchine utensili nel quarto trimestre 2017, nei dati Ucimu, con indice in valore assoluto attestatosi a 162 (base 100 nel 2010). A una crescita del 6,2% negli ordini dall’estero, si accompagnano le ottime prestazioni del mercato interno, con ordinativi in crescita del +86,2%. Su base annua, la crescita rispetto al 2016 è stata del 13,7%, con gli ordini dall’estero a +4,7% e quelli interni a +45,9%.

“I dati dimostrano la validità delle misure del piano Industria 4.0 – commenta Massimo Carboniero, presidente Ucimu -. Super e iperammortamento, nuova Legge Sabatini e detrazione fiscale per spese in R&D hanno spinto gli investimenti in Italia. Ora occorre forzare la formazione 4.0, indispensabile per guidare l’innovazione delle nostre fabbriche”. In particolare, la ripresa delle commesse oltre confine ben recupera il risultato che nel 2016 qui era stato deludente. Relativamente invece al mercato interno, in riferimento all’ultima rilevazione, gli ordinativi raccolti avranno riflesso diretto sul PIL del 2018 che, grazie anche alle nuove misure previste dalle autorità di governo, si annuncia come un anno decisamente positivo.

ordini macchine utensili Ucimu 2017

 
Carboniero stima positivamente la conferma di super e iperammortamento anche nel piano Impresa 4.0 inserito in legge di Bilancio 2018, sebbene con il ritocco del coefficiente di incentivo dal 140% al 130%. Il processo di svecchiamento degli impianti, accompagnato dal loro aggiornamento in chiave digitale, è però solo all’inizio e non può prescindere dal ruolo attivo e centrale degli uomini nella prossima fase di utilizzo delle tecnologie digitali e interconnesse nelle fabbriche. “La formazione dei giovani in chiave industria 4.0 – continua quindi Carboniero -, anche attraverso percorsi scolastici alternativi all’università, come per esempio gli istituti tecnici superiori (ITS), così come la formazione continua di chi è già impiegato in azienda sono oggi elementi imprescindibili per assicurare futuro alle imprese”.

Ucimu ordini macchine utensili 2017
Il presidente Ucimu sottolinea anche alcuni punti deboli nelle misure previste, in primo luogo proprio sul fronte Formazione 4.0, affermando che “occorre però rilevare che il provvedimento relativo a formazione e aggiornamento del personale in chiave 4.0, così come previsto, rischia di risultare non pienamente efficace per due ragioni di ordine differente. Da una parte, perché subordinato all’attivazione attraverso contratti collettivi nazionali o territoriali, procedimento che potrebbe risultare di ostacolo a quelle PMI prive di rappresentanza sindacale al loro interno. Dall’altra, perché il credito di imposta previsto per le spese sostenute dalle imprese che investono in formazione 4.0 è applicabile alle sole ore di lavoro del personale coinvolto nell’attività. È pertanto esclusa tutta la parte relativa al costo, chiaramente rilevante, dei docenti esterni con il rischio che la scelta dei formatori possa essere condizionata più dal prezzo che dal valore del servizio offerto”.

Sul fronte estero, infine, per sostenere la ripresa degli ordinativi avviata nel 2017 sarebbe secondo Carboniero utile prevedere il perfezionamento della nuova Legge sulla Cooperazione, che permette ai privati di partecipare a progetti legati alla cooperazione italiana ma che, per come è formulata, risulta di difficile utilizzo da parte delle PMI, a causa di una procedura complessa e piuttosto macchinosa. “Occorrerebbe pensare invece a un sistema più semplice e diretto – spiega Carboniero – che porti vantaggi a entrambi i soggetti coinvolti: alle nostre PMI e alle popolazioni locali, trasformando così la semplice fornitura di macchine e tecnologia  in una vera e propria azione di promozione del made in Italy all’estero”. A tal fine, sulla scorta di quanto già fatto in passato dal Ministero degli Esteri con Ucimu, secondo Carboniero sarebbe quindi utile incentivare la creazione di centri tecnologici dotati di macchinari italiani, nelle aree del mondo considerate in via di sviluppo. Centri che funzionerebbero da punti di formazione della popolazione locale, con corsi svolti con macchine e tecnologia italiane.

“Nel medio periodo, infine – conclude il presidente Ucimu – i centri diverrebbero veri e propri show room della produzione Made in Italy di settore, e la popolazione sarebbe la migliore testimonial della nostra offerta per eventuali investimenti futuri. Si tratta di piani di medio-lungo periodo, che danno però risultati concreti fin dal loro avvio, e soprattutto assicurano il reale sviluppo dei territori ospitanti, in linea con il principio di questi interventi di cooperazione di assicurare il benessere e la crescita economica dell’area”.



Contenuti correlati

  • TIMTOS x TMTS 2022 Taiwan macchine utensili
    Macchine utensili a Taiwan, TIMTOS x TMTS 2022 dal 21 al 26 febbraio

    TIMTOS x TMTS 2022, il più grande evento di Tawain dedicato al settore delle macchine utensili e in co-branding, si terrà nei padiglioni 1 e 2 del Taipei Nangan Exhibition Center dal 21 al 26 febbraio 2022....

  • Hexagon Odyssee A eye simulazione ingegneristica CAE
    CAE semplificato e potenziato con l’AI in Hexagon MI

    La divisione Manufacturing intelligence di Hexagon presenta Odyssee A-Eye, strumento di intelligenza artificiale che migliora progettazione e simulazione ingegneristica con le soluzioni CAE dell’azienda. Lo strumento applica il riconoscimento avanzato dei modelli a immagini, fotografie, video e...

  • Fanuc pacchetti educational robot ITS
    Tecnologie 4.0 Fanuc in regime di agevolazione per gli ITS

    Fanuc ha realizzato per le scuole quattro pacchetti Educational IoT ready che permettono agli ITS di innovare i propri laboratori approfittando delle agevolazioni fiscali messe a disposizione dal Mise, per un totale di 15 milioni di euro...

  • ITS, al via le domande di incentivi per 15 milioni

    Entro il 3 dicembre gli ITS (Istituti Tecnici Superiori) potranno richiedere agevolazioni per l’acquisto di beni strumentali, materiali e immateriali, macchinari e servizi che rientrano nell’ambito del Piano Nazionale Industria 4.0. Il ministero dello Sviluppo Economico ha...

  • Transizione 4.0, dal 2023 diminuisce l’incentivo 

    Il disegno di Legge Bilancio 2022 approvato giovedì scorso dal Cdm riscrive le regole di una delle agevolazioni che più ha spinto la ripresa industriale e manifatturiera del Paese. Industria 4.0, ridenominato successivamente Transizione 4.0, ovvero il credito d’imposta per investimenti in beni strumentali 4.0, secondo le intenzioni...

  • RobotHeart art of smart robotics 33 BIMU robotica
    RobotHeart, spazio all’arte della robotica in 33.BI-MU nel 2022

    Si chiama RobotHeart l’innovativo progetto espositivo dedicato al mondo della robotica e patrocinato da Siri che sarà ospitato da 33.BI-MU, la biennale della macchine utensile in scena a Fieramilano Rho dal 12 al 15 ottobre 2022. L’evento...

  • 33.BIMU macchine utensili robot automazione Ucimu
    33.BI-MU appuntamento dal 12 al 15 ottobre 2022

    Si terrà dal 12 al 15 ottobre 2022 33.BI-MU, appuntamento con la biennale dedicata all’industria delle macchine utensili ad asportazione, deformazione e additive, robot, digital manufacturing e automazione, tecnologie abilitanti e subfornitura promossa da Ucimu e organizzata...

  • United Grinding Group Core futuro digitale macchine utensili
    Rivoluzione digitale nelle macchine, United Grinding presenta C.O.R.E.

    United Grinding ha presentato a EMO Milano 2021 la nuova tecnologia C.O.R.E. – Customer oriented REvolution, che porta definitivamente il Gruppo nel futuro digitale delle macchine utensili. La parola chiave della tecnologia è connettività della macchina, attorno...

  • norelem tavole rotanti azionamento elettrico controllo digitale
    Posizionamento di precisione in elettrico con tavole rotanti norelem

    Norelem amplia la propria offerta con tavole di posizionamento rotanti ad azionamento elettrico coassiale, per garantire posizionamento rapido, accurato e ripetibile. Grazie al sistema di controllo digitale, la gamma elettrica di norelem consente di impostare le posizioni...

  • United Grinding Titans CNC formazione rettifica Grinding Academy
    Rettifica, formazione con United Grinding e Titans of CNC

    United Grinding e Titans of CNC, fornitore globale di piattaforme di formazione continua nel manifatturiero, hanno avviato una partnership per promuovere l’impegnativa formazione nel campo della rettifica di precisione. La partnership include lo sviluppo di una Grinding...

Scopri le novità scelte per te x