Nasce Acciaierie d’Italia. Lo Stato entra nell’Ex Ilva con 400 milioni

Pubblicato il 15 aprile 2021

A cinque mesi dalla sottoscrizione dell’intesa tra Invitalia e ArcelorMittal, avvenuta il 10 dicembre scorso, si è sbloccato finalmente l’ingresso dello Stato nel capitale dell’Ex Ilva. ArcelorMittal e Invitalia, società del Ministero dell’Economia e delle Finanze, hanno perfezionato il 14 aprile un accordo di investimento e creato una società pubblico-privata: nasce Acciaierie d’Italia Holding. Acciaierie d’Italia sarà la principale società della holding. L’investimento dello Stato sarà di 400 milioni di euro nel capitale sociale di AM InvestCo Italy, società di ArcelorMittal Italia che ha sottoscritto con l’amministrazione straordinaria di Ilva, ossia con i commissari nominati dal Ministero dello Sviluppo Economico, il contratto di affitto e acquisto dei rami d’azienda di Ilva. Il nuovo socio pubblico ottiene una partecipazione al capitale sociale pari al 38% e diritti di voto pari al 50%.

L’accordo prevede un secondo investimento nel capitale da parte di Invitalia fino a 680 milioni, che servirà a finanziare il perfezionamento dell’acquisto dei rami d’azienda di Ilva da parte di Acciaierie d’Italia entro maggio 2022 subordinatamente al verificarsi, però, di determinate condizioni sospensive. Così – dice ArcelorMittal Italia – la partecipazione di Invitalia nel capitale sociale di Acciaierie d’Italia salirebbe al 60% mentre ArcelorMittal dovrebbe investire fino a 70 milioni per mantenere una partecipazione del 40% e il controllo congiunto sulla società. In futuro Acciaierie d’Italia opererà in modo autonomo e avrà propri piani di finanziamento indipendenti da ArcelorMittal.

Le condizioni sospensive sono quelle già note: le modifiche del piano ambientale dell’azienda per tener conto del nuovo Piano Industriale predisposto da ArcelorMittal e Invitalia nei mesi scorsi, la revoca dei sequestri penali degli impianti di Taranto nonché l’assenza di misure restrittive verso Acciaierie d’Italia nell’ambito dei procedimenti penali relativi a Ilva. Se queste condizioni non ci fossero tra un anno, Acciaierie d’Italia sarebbe svincolata dal concludere l’acquisto dell’ex Ilva e il capitale investito verrebbe restituito.

 

Luca Rossi



Contenuti correlati

  • Madein4, l’innovazione migliora la manifattura

    Il Ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti ha firmato il decreto che autorizza l’accordo per l’innovazione con le regioni Lombardia e Sicilia per la realizzazione di un progetto di ricerca e sviluppo nel settore delle produzioni microelettroniche. Si tratta di un progetto, denominato “MADEin4”,...

  • Incentivi alle nuove imprese a tasso zero dal 19 maggio

      Prende finalmente forma l’incentivo all’autoimprenditorialità “Nuove imprese a tasso zero” concepito dal Ministero dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze. Le domande possono essere presentate dal prossimo 19 maggio 2021 e...

  • Confindustria Lombardia ITS Bonometti
    Formazione e occupazione, ITS centrali nella transizione digitale

    La rete degli ITS in Lombardia vanta un tasso medio di occupazione dell’81% a 12 mesi dal conseguimento del titolo di studio, con punte che toccano il 90-100%. Il dato, annunciato in occasione del convegno Confindustria Lombardia–Adapt,...

  • materie prime Federmeccanica Dal Poz
    Federmeccanica, la carenza di laminati mette a rischio la produzione

    Occorre rivedere piani e previsioni di produzione nel breve-medio periodo. Non è solo l’aumento dei prezzi delle materie prime che preoccupa ma anche la carenza di materiali: “Se va avanti così – afferma il 15 marzo sulle pagine del...

  • Mise, bando per digital transformation delle PMI

    Il Ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato il decreto che definisce i termini e le modalità di presentazione delle domande di agevolazione per il bando ‘Digital Transformation‘ delle PMI. Per questa misura sono stati stanziati 100 milioni di euro dal Decreto...

  • Patrimonializzazione delle PMI

    Sono operative le misure per la patrimonializzazione delle PMI, introdotte dal Governo nel Decreto Rilancio, che hanno l’obiettivo di sostenere le imprese che necessitano di un aumento di capitale per fronteggiare le difficoltà determinate in questi mesi dall’emergenza...

  • Unione industriale Torino AI Cipolletta
    Istituto italiano per la AI, appoggio dell’Unione Industriale di Torino

    Il Gruppo ICT dell’Unione Industriale di Torino condivide la proposta di realizzare a Torino un Istituto Italiano per l’Intelligenza Artificiale che, secondo le parole contenute in un documento del Mise, ‘guidi lo sviluppo e gli studi locali,...

  • Siderweb andamento acciaio
    Produzione acciaio 2020, previsioni Federacciai a -15%

    Lieve recupero nella produzione di acciaio in Italia, che a giugno ha segnato un calo del -13%, dopo il -42,5% di aprile e il -16,3% di maggio. “Occorre ricordare che l’ex Ilva sta viaggiando su livelli produttivi...

  • Poli europei per l’innovazione, da segnare in agenda

    Dalle ore 8 del prossimo 10 settembre e fino alle ore 19 del 24 settembre 2020, sarà aperta la procedura di preselezione nazionale per l’istituzione della rete europea di Poli europei di innovazione digitale. E’ quanto prevede...

  • Atlante i4.0 per le aziende che vogliono digitalizzarsi [VIDEO]

    Sono quasi 600 le strutture italiane che offrono servizi e tecnologie per l’innovazione e la digitalizzazione delle imprese. La mappa di questi soggetti è da oggi online su www.atlantei40.it, il primo portale nazionale nato dalla collaborazione tra Unioncamere e...

Scopri le novità scelte per te x