Misurare la sostenibilità nella meccanica con Andi-Mec e l’Università di Bologna

Pubblicato il 21 aprile 2022
Andi-Mec dati sostenibilità

Andi-Mec, società del Gruppo Dico che opera nel settore della meccanica di precisione producendo in outsourcing per la filiera del packaging, ha realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria industriale dell’Università di Bologna uno strumento per la misurazione efficace ed effettiva della sostenibilità nelle aziende.

Partendo dalla digitalizzazione di tutti i processi produttivi, Andi-Mec è infatti passata dalla fabbrica 4.0 alla misurazione del carbon footprint di ogni suo pezzo prodotto. “Siamo partiti nel 2017 – racconta Paolo Venturi, amministratore delegato di Andi-Mec – e con l’aiuto di un esperto abbiamo avviato un programma di digitalizzazione volto a ribattezzare l’azienda, da Andi-Mec a Andi-Mec 4.0. Abbiamo adottato il Mes (Manufactoring Execution System) perché l’interconnessione delle macchine col sistema informativo generasse informazioni utili per tutte le funzioni aziendali. Insieme all’Università di Bologna da tutti i dati raccolti (i big data) abbiamo quindi ricavato pochi indicatori sintetici (gli smart data) di utilizzo pratico: le KPI”.

Andi-Mec misura sostenibilità Colamonaco Venturi Melis Bianchini

Da sinistra, Matteo Colamonaco, assegnista di ricerca del Dipartimento di Ingegneria industriale, Paolo Venturi, ad Andi-Mec, Maurizio Melis, giornalista di Radio 24 che ha moderato l’evento di presentazione, e Augusto Bianchini del Dipartimento di Ingegneria industriale dell’Università di Bologna

Lo strumento impiegato focalizza così il valore dei dati nella Data driven factory, e può essere esteso a tutta la catena di valore e a livello di distretto, coinvolgendo fornitori e clienti arrivando fino al consumatore finale. La soluzione diviene così importante per tutta la collettività, adatta a favorire collaborazione e condivisione verso nuovi modelli di business. E tra gli obiettivi di sostenibilità, la quantificazione degli impatti ambientali consente scelte di miglioramento effettive proprio grazie dall’utilizzo dei dati.

I dati di Andi-Mec per la definizione delle KPI sintetiche di analisi della sostenibilità sono stati elaborati da Turtle, spin off dell’Università di Bologna, che grazie allo sviluppo del software ViVace (Visualisation of Value to Asses Circular Economy) è in grado di fornire alle imprese una valutazione quantitativa della loro sostenibilità. “La sostenibilità ambientale del prodotto, espressa in Co2 equivalente – spiega Matteo Colamonaco, assegnista di ricerca del Dipartimento di Ingegneria industriale – è frutto di due contributi: consumi specifici della lavorazione, come il consumo della materia prima, e i consumi generali di stabilimento riferiti a: consumo di energia, di acqua, produzione di rifiuti e utilizzo di trasporti”.

Proprio questo è quindi il criterio utilizzato per misurare la Co2 emessa per ogni singolo prodotto di Andi-Mec. Il programma si presenta pertanto come un gestionale della sostenibilità, in grado di produrre indicatori e dashboard di performance chiari e applicabili da subito al management aziendale consentendo di confrontare le scelte per migliorare la sostenibilità delle attività produttive declinata nei suoi vari ambiti, ambientale, economico e sociale.

L’Università di Bologna e Andi-Mec hanno dunque realizzato un modello che permette di misurare l’impatto ambientale e sociale dei processi di lavorazione meccanica, contribuendo a 6 degli obiettivi SDG’s dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Dalla sintesi tra il Data driven factory sviluppato da Andi-Mec e il modello ViVACE di Turtle è nata la soluzione ideale per supportare le aziende della Packaging valley che vogliono intraprendere la transizione verso la sostenibilità sulla base di dati reali.

Andi-Mec dashboard Kpi sostenibilità



Contenuti correlati

  • Rollon investimenti crescita sede Arcore
    Rollon espande la capacità produttiva per sostenere la crescita

    Si è tenuto a Vimercate questa mattina, martedì 28 giugno, l’evento Rollon dedicato alla stampa voluto per comunicare ai media gli impegni dell’azienda e la sua strategia di espansione per affrontare nel migliore dei modi le richieste...

  • Copa-Data-premio-automazione-Life-science-standard-MTP-SPS
    Standard MTP in automazione Copa-Data per il Life Science

    La partecipazione di Copa-Data a SPS Italia è stata fonte di grandi soddisfazioni per l’azienda, grazie al premio ‘Roberto Maietti Award’ assegnato alla presentazione ‘Plug & produce in Life science: modularità e interoperabilità nell’automazione di processo grazie...

  • BR automation nuovo visual design brand identity
    Nuovo visual design e brand rinnovato per B&R

    B&R ha rinnovato il proprio brand e visual design, a rappresentare un importante e naturale momento di passaggio nel processo di evoluzione e crescita dell’azienda, con un maggiore focus sulla digitalizzazione e grazie alle nuove opportunità che...

  • Da DMG Mori, automazione e digitalizzazione protagoniste a Pfronten

    In occasione della tradizionale Open House presso lo stabilimento tedesco di Pfronten, nel maggio scorso DMG Mori ha presentato le ultime novità e tendenze nel mondo delle macchine utensili, con le soluzioni di automazione flessibile di cui...

  • Innovazione in vetrina all’Open House Heller

    Nel maggio scorso Heller ha organizzato una Open House presso la sede centrale di Nürtingen. L’evento si è concentrato sulle ultime generazioni di centri di lavoro a 4 e 5 assi, sono state presentate anche tecnologie innovative...

  • Vie italiane innovazione Unindustria Reggio Emilia MIT Technology Review
    Innovazione, le vie italiane al Tecnopolo di Reggio Emilia giovedì 23 giugno

    L’innovazione in Italia presenta caratteristiche originali, basate sulle sinergie settoriali e produttive che riflettono la peculiare struttura del sistema produttivo italiano, con forti ancoraggi territoriali e una diffusa creatività. Per analizzare e valorizzare queste caratteristiche, MIT Technology...

  • Duplomatic innovazione digitale sostenibile
    Transizione digitale sostenibile con Duplomatic dalla SPS di Parma

    La business unit Mechatronics di Duplomatic ha organizzato nella cornice di SPS a Parma un incontro dedicato al ruolo della tecnologia e dell’innovazione a servizio della trasformazione dell’industria verso la sostenibilità e la valorizzazione del fattore umano....

  • Schaeffler Food e robotica sostenibilità food beverage
    Sostenibilità per food e robotica con Schaeffler alla Hannover Messe

    Schaeffler ha presentato alla Hannover Messe 2022 una nuova gamma di prodotti studiati per il settore Food, beverage & packaging, per rispondere alle sfide che impegnano il comparto in termini di sostenibilità, costi di produzione più bassi...

  • Confindustria nomina Santoni
    Agostino Santoni in Confindustria nazionale con delega al digitale

    Agostino Santoni è stato nominato vice presidente di Confindustria nazionale con delega al digitale. La nomina costituisce un importante riconoscimento sia al comparto dell’industria del digitale in Italia, sia al grande impegno profuso da Santoni negli anni...

  • Hannover Messe 2022 sostenibilità digitalizzazione friend shoring
    Sostenibilità, automazione e digitale in friend-shoring alla Hannover Messe 2022

    Sostenibilità e resilienza degli approvvigionamenti. La prima edizione in presenza dopo due anni di pandemia della Hannover Messe 2022 si è conclusa con un totale di 75.000 visitatori, che si sono confrontati con i 2.500 espositori su...

Scopri le novità scelte per te x