Economia italiana nel 2021-2022

Pubblicato il 3 dicembre 2021

Istat segnala le prospettive dell’economia del nostro Paese nel biennio 2021-2022. Si prevede una crescita sostenuta del Pil italiano (+6,3% quest’anno e +4,7% il prossimo). L’aumento del Pil sarà determinato prevalentemente dal contributo della domanda interna al netto delle scorte (rispettivamente +6,0 e +4,4 punti percentuali nei due anni) a cui si assocerebbe un apporto più contenuto della domanda estera netta (+0,3 punti percentuali in entrambi gli anni). Le scorte fornirebbero invece un contributo nullo. Gli investimenti sosterranno la ripresa con una intensità più accentuata quest’anno (+15,7%) rispetto al 2022 (+7,5%). Anche i consumi delle famiglie residenti e delle ISP segneranno un deciso incremento (+5,1% e +4,8%). L’evoluzione dell’occupazione, misurata in termini di ULA, seguirà il miglioramento dell’attività economica con un aumento più accentuato nell’anno corrente (+6,1%) rispetto al 2022 (+4,1%). L’andamento del tasso di disoccupazione rifletterà invece la progressiva normalizzazione del mercato del lavoro, con un incremento nel 2021 (9,6%) e una riduzione nel 2022 (9,3%). Il deflatore della spesa delle famiglie residenti aumenterà dell’1,8% quest’anno, risentendo dell’attuale fase di accelerazione dell’inflazione che è attesa protrarsi nel 2022 (+2,2%). Lo scenario presentato tiene conto degli effetti degli interventi previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), dell’orientamento ancora espansivo della politica monetaria e dell’assenza di significative misure di contenimento delle attività sociali e produttive legate all’emergenza sanitaria.



Contenuti correlati

  • Istat, fatturato dell’industria a novembre

    Secondo i dati Istat, prosegue a novembre 2021 la crescita su base mensile del fatturato dell’industria. Anche nella media degli ultimi tre mesi l’andamento congiunturale è positivo, con una dinamica più accentuata sul mercato interno che su...

  • Assofond nomina presidente Fabio Zanardi
    Caro energia, delusione di Assofond per le misure del Governo

    Nel commentare i contenuti del DL che interviene sui prezzi delle fatture di energia elettrica e gas non nasconde la propria delusione Fabio Zanardi, presidente di Assofond, associazione di Confindustria che rappresenta le fonderie italiane, settore altamente...

  • Donne nel digitale, la cultura ci salverà

    Secondo le valutazioni di Women in Digital Scoreboard 2021 l’Italia è tra le nazioni con il punteggio più basso in termini di partecipazione femminile nell’economia e nella società digitali. La transizione digitale in atto può favorirne l’accesso...

  • Federmeccanica: produzione +21,8%, continua la fase espansiva

    Sono stati presentati oggi i risultati dell’indagine congiunturale di Federmeccanica sull’Industria Metalmeccanica, giunta alla sua 160a edizione. Prosegue, anche nella seconda metà dell’anno in corso, la fase espansiva iniziata a partire dal mese di giugno del 2020,...

  • SKF testing center cuscinetti Airasca
    Testing cuscinetti, Italia riferimento globale per SKF

    L’Italia gioca un ruolo guida per SKF, grazie all’area testing del sito dell’azienda ad Airasca (TO) che rappresenta una realtà di riferimento globale per lo sviluppo dei cuscinetti del futuro. La struttura è una delle più grandi...

  • Ucimu, ottimo 2021 per la macchina utensile

    Il 2021 si è rivelato un anno decisamente positivo per l’industria italiana della macchina utensile, robotica e automazione che ha registrato incrementi a doppia cifra per tutti i principali indicatori economici. Il trend proseguirà anche nel 2022,...

  • Istat, dati occupati e disoccupati

    Secondo i dati Istat, nonostante ad agosto 2021 il numero di occupati sia in calo per il secondo mese consecutivo, la forte crescita registrata nei precedenti cinque mesi ha determinato, rispetto a gennaio 2021, un saldo positivo...

  • Assofond occupazione fonderie Roberto Ariotti
    Assofond, le fonderie non trovano personale a sostegno della ripresa

    Le fonderie italiane vivono un momento di ripresa, confermato dall’indagine congiunturale condotta dal Centro Studi di Assofond relativa al secondo trimestre 2021: l’indicatore di sentiment sui prossimi sei mesi segna infatti un nuovo valore di massimo. Confermata...

  • Istat, occupazione in crescita a giugno

    Secondo i dati Istat a giugno si rafforza la tendenza alla crescita dell’occupazione iniziata a febbraio 2021; nel corso dei cinque mesi si registra un aumento di oltre 400 mila occupati. La risalita non coinvolge i lavoratori...

  • Ucimu, nel 2021 decisa ripresa (macchine utensili, robot, automazione)

    Nel 2020, l’industria italiana costruttrice di macchine utensili, robot e automazione ha registrato un calo deciso di tutti i principali indicatori economici. Di tenore decisamente opposto è il 2021 che, fin dai primi mesi, ha confermato la...

Scopri le novità scelte per te x