Donne nel digitale, la cultura ci salverà

Pubblicato il 21 dicembre 2021

Secondo le valutazioni di Women in Digital Scoreboard 2021 l’Italia è tra le nazioni con il punteggio più basso in termini di partecipazione femminile nell’economia e nella società digitali. La transizione digitale in atto può favorirne l’accesso alle tecnologie e migliorare il rapporto tra donne e Stem e colmare il divario di genere

Leggi e scarica l’articolo.

Antonella Pellegrini



Contenuti correlati

  • Istat, fatturato dell’industria a novembre

    Secondo i dati Istat, prosegue a novembre 2021 la crescita su base mensile del fatturato dell’industria. Anche nella media degli ultimi tre mesi l’andamento congiunturale è positivo, con una dinamica più accentuata sul mercato interno che su...

  • Competenze digitali, Italia terzultima in UE

    In tema di competenze digitali, l’Italia si colloca al 25esimo posto su 27 Paesi dell’UE e ben al di sotto della media continentale. Un dato negativo che va a sommarsi agli altri parametri contenuti nel rapporto Desi,...

  • Il 5G trasformerà le Fabbriche 4.0

    Benefici e insidie del 5G in ambito del paradigma Industria 4.0. L’automazione consente alle imprese di analizzare più velocemente i dati prodotti, incrementare i trasporti intelligenti e migliorare la logistica, implementare il remote working. Ma attenzione alla...

  • La ripartenza necessita di un Sistema Paese

    I fondi del PNRR potrebbero aiutare il sistema economico italiano a risorgere ma da soli non bastano. Serve che tutta la macchina si metta in moto: dalle scuole ai centri di formazione, dalle istituzioni pubbliche alle imprese...

  • Pensiero critico in azienda

    Le imprese e la società sono entrate nel pieno della quarta rivoluzione industriale. Digitalizzazione, sostenibilità e competenze sono i pilastri che definiscono lo scenario che verrà. Robot, ambiente e uomo dovranno andare gomito a gomito. Servirà avere...

  • Idrogeno, tra blu e verde

    L’idrogeno verde, che si ottiene da fonti rinnovabili e sostenibile al 100%, sarà la tipologia commercialmente praticabile che permetterà la transizione energetica. Il percorso verso lo sviluppo di un mercato comune è lungo e articolato. Vediamo a che punto...

  • Ucimu, ottimo 2021 per la macchina utensile

    Il 2021 si è rivelato un anno decisamente positivo per l’industria italiana della macchina utensile, robotica e automazione che ha registrato incrementi a doppia cifra per tutti i principali indicatori economici. Il trend proseguirà anche nel 2022,...

  • Economia italiana nel 2021-2022

    Istat segnala le prospettive dell’economia del nostro Paese nel biennio 2021-2022. Si prevede una crescita sostenuta del Pil italiano (+6,3% quest’anno e +4,7% il prossimo). L’aumento del Pil sarà determinato prevalentemente dal contributo della domanda interna al...

  • Ucimu, nel 2021 decisa ripresa (macchine utensili, robot, automazione)

    Nel 2020, l’industria italiana costruttrice di macchine utensili, robot e automazione ha registrato un calo deciso di tutti i principali indicatori economici. Di tenore decisamente opposto è il 2021 che, fin dai primi mesi, ha confermato la...

  • Produzione industriale in crescita. Beni strumentali +119,5%

    Ad aprile, secondo i dati Istat, col quinto mese consecutivo di crescita congiunturale, il livello dell’indice destagionalizzato della produzione industriale supera i livelli prepandemici di febbraio 2020. Tutti i principali settori di attività registrano incrementi su base...

Scopri le novità scelte per te x