Strumenti per la smart factory nella proposta di Softeam

Pubblicato il 9 dicembre 2022
Softeam Luca Gattinoni pipeline smart factory

Acquisizione dati, presa di decisioni data driven e tempestiva e collaborazione tra dipartimenti sono per Softeam le tappe alla base del percorso verso la smart factory. La proposta dell’azienda include quindi tutte le soluzioni atte a creare la necessaria digital pipeline per la fabbrica smart, come spiega Luca Gattinoni, head of industrial automation software di Softeam.

“L’ecosistema digitale di fabbrica rappresenta quella che si può definire la quarta rivoluzione industriale – dichiara Gattinoni -. In questo senso i sistemi IIoT e IoS (Internet of Services) la fanno da padrone e la fabbrica diventa ‘intelligente’, con processi e produzione integrati grazie alla tecnologia 4.0 che ottimizza al meglio il lavoro dell’impresa e tutta la catena del valore. L’impresa smart oggi ha a disposizione strumenti basati su sensori che inviano dati e informazioni da raccogliere archiviare ed elaborare in real time, basati sulle attuali condizioni della macchina (condition monitoring), e non più un semplice monitoraggio da remoto, il suo ‘stato di salute’, i dati di produzione, per evitare costosi fermo-macchina o ritardi e poter agire immediatamente, da remoto o on-site”.

Un tale ecosistema digitale consente quindi alla smart factory di poter esprimere al meglio il suo potenziale di produzione e di gestione, fornendo all’azienda un valore aggiunto in termini di competitività, prendendo migliori decisioni sul business, grazie alle informazioni precise che i dati reali delle macchine rivelano. Softeam ha lavorato negli anni per acquisire tutte le competenze tecniche necessarie per accompagnare le imprese nel loro personale percorso di digitalizzazione, partendo dal campo – con la raccolta e l’analisi dei dati delle macchine – oppure da un livello più alto, utilizzando gli stessi dati negli applicativi aziendali, CRM, ERP o MES.

Gestire i dati provenienti dalle macchine è il primo processo fondamentale per ottenere diversi vantaggi, primo tra tutti un vantaggio competitivo – continua Gattinoni -. L’azienda deve attivare, quindi, tutti gli strumenti necessari affinché i dati siano reali, completi, di senso e inseriti nel contesto, dal funzionamento delle macchine ai dati sulle materie prime, dai dati sulle scorte di magazzino ai dati di qualità del prodotto finale. E questo è quanto offre la nostra piattaforma Orquestra IIoT Data Manager. Grazie ai sensori e sistemi IIoT installati a bordo macchina, infatti, è possibile conoscere i dati di produzione e di funzionamento in tempo reale, analizzarli, storicizzarli e utilizzarli per prendere decisioni di business migliori, anche grazie a una manutenzione ottimizzata, preventiva rispetto a un fermo-macchina o un possibile guasto imprevisto”.

Gattinoni elenca quindi i principali benefici che è possibile ottenere utilizzando la piattaforma di Softeam:

  • Possibilità di personalizzare la lettura dei processi, rendendo più immediata la fruizione delle informazioni e la gestione delle linee di produzione
  • OEE di produzione in real time: calcolo degli indici di performance degli impianti produttivi e accuratezza dei dati raccolti
  • Automazione della raccolta dati, dell’interfacciamento con i processi e dell’avanzamento di produzione
  • Segnalazione in tempo reale degli eventi e delle situazioni critiche per intraprendere le azioni correttive in modo tempestivo
  • Tracciabilità di processo e misurazione dei consumi

Altro step nel cammino verso la smart factory è quindi la presa di decisioni di business grazie all’uso di ERP intelligenti. L’offerta dell’azienda è qui rappresentata dal software Helios ERP & MES, che racchiude in un unico strumento modulare tutte le funzionalità di ERP e MES, favorendo la collaborazione strategica e l’efficienza operativa in azienda.

Softeam Luca Gattinoni smart factory“Sempre più spesso al management sarà richiesto di aggiornare continuamente il business e, quindi, di prendere decisioni efficaci in tempo reale – dice Gattinoni -. Le decisioni dipendono da un fattore chiave: saper leggere e interpretare i dati, semplificando la gestione delle spese, della supply chain, dell’approvvigionamento e di tutte le esigenze ritagliate su misura per l’azienda e le sue divisioni. Per trarre vantaggio in un contesto di business così evoluto occorre utilizzare piattaforme software ERP flessibili, modulari, in grado di gestire tutti i processi aziendali in modo rapido ed efficace: dall’approvvigionamento, alla pianificazione fino a produzione, magazzino e gestione finanziaria. Un ERP intelligente – come Helios ERP & MES – può, quindi, guidare l’azienda nella produzione di un prodotto migliore, a partire dall’importanza di una gestione efficiente delle materie prime e del magazzino, dal monitoraggio della produzione per prevenire sprechi e massimizzare gli utili al monitoraggio della qualità dei prodotti, della filiera e all’efficientamento dei processi produttivi”.

Infine, I dati diventano ‘oro’ solo se inseriti in un contesto di senso globale. Ecco che la collaborazione tra i dipartimenti aziendali diventa pertanto fondamentale per creare una knowledge condivisa di valore.

“Con software avanzati CRM, come il nostro Lyra CRM, Offer & Service Management, è possibile centralizzare l’accesso delle informazioni, segmentare e strutturare i dati – dice infine Gattinoni -: questo rappresenta un vantaggio per la sicurezza dei dati condivisi, per formare le competenze delle risorse, per essere più veloci sia nel prendere decisioni di business sia per offrire ai clienti un servizio migliore, più accurato e tempestivo. Spesso i dipartimenti aziendali lavorano in silos, senza la possibilità di avere una visione d’insieme o di correlare le informazioni provenienti da diverse fonti in maniera proficua: è necessario che il management acquisisca una visione olistica e integrata dei dati per prendere decisioni di business in breve tempo, riducendo al minimo il rischio di errori e di inefficienze, favorendo la comunicazione e la collaborazione aziendale e di tutta la filiera”.

In tale ottica, Lyra di Softeam è un sistema progettato per aumentare la produttività delle figure commerciali, marketing e del post-vendita grazie a un’unica interfaccia totalmente personalizzabile, una gestione puntuale e centralizzata di tutti i dati e le informazioni connesse alle relazioni con prospect e clienti, disponibile sia in versione mobile, client server e offline.



Contenuti correlati

  • Bosch Rexroth formazione 4.0 lean Bonfiglioli Consulting
    Partnership in formazione 4.0 tra Bosch Rexroth e Bonfiglioli Consulting

    Bosch Rexroth e Bonfiglioli Consulting hanno avviato una collaborazione strategica per la formazione dei clienti e prospect sui temi della lean production e di Industry 4.0. La società italiana di consulenza diventa così Certified excellence training partner...

  • PTC Delnevo trend 2023 adozione soluzioni SaaS cloud native
    Cloud e soluzioni SaaS nel PLM, i trend 2023 per PTC

    Nel settore industriale, il 2022 per PTC è stato un anno in cui, nonostante la situazione di incertezza globale, l’innovazione ha proseguito la sua corsa facendo registrare nuovi e importanti passi in avanti. La trasformazione digitale sarà...

  • Aveva acquisizione Schneider Electric gestione energia Herweck
    Energia in gestione digitale, acquisizione di Aveva da parte di Schneider Electric

    E’ stata completata l’acquisizione di Aveva da parte di Schneider Electric. Dalla sua fondazione, l’azienda è passata dall’essere uno sviluppatore di software di progettazione specialistica a figurare tra i principali fornitori al mondo di software industriale, con...

  • Le strategie di SMC per ridurre i tempi di spreco

    Secondo un rapporto di IndustryWeek, i tempi di fermo non pianificati costano ai produttori industriali circa 50 miliardi di dollari all’anno. Il guasto delle apparecchiature è alla base del 42% di questi tempi di inattività non pianificati. Alcuni...

  • Omron produzione flessibile automazione armonizzata Innovation Lab
    Automazione armonizzata per produzione flessibile secondo Omron

    La produzione flessibile nel futuro di Industria 4.0 è stata il tema al centro dell’incontro tenutosi lo scorso 25 gennaio presso l’Innovation Lab di Omron a Milano. Protagonista dell’incontro sul Flexible manufacturing è stato in particolare l’ecosistema...

  • Come si evolvono le linee di lastratura

    La gamma automotive di Pneumax è in costante ampliamento per far fronte alle nuove esigenze produttive: l’azienda italiana ha un team dedicato alla ricerca e sviluppo per la realizzazione di componenti pneumatici ed elettrici per le moderne...

  • Endress Hauser anniversario 70 anni
    Endress+Hauser festeggia i suoi primi 70 anni

    Compie esattamente oggi 70 anni Endress+Hauser, dalla sua nascita avvenuta il 1° febbraio 1953 come L Hauser KG a Lörrach, in Germania, su iniziativa dell’ingegnere svizzero Georg H. Endress e del tedesco Ludwig Hauser, allora direttore di...

  • Nord Drivesystems un miliardo euro fatturato azionamenti
    Azionamenti, Nord Drivesystems supera il miliardo di fatturato

    Alla chiusura del 2022, Nord Drivesystems ha superato per la prima volta il fatturato di un miliardo di euro, traguardo che l’azienda legge come una conferma della fiducia da parte dei suoi clienti. “I risultati ottenuti dimostrano...

  • Servizi ed efficienza 4.0 negli utensili da taglio

    Acquisizione e analisi dati consentono oggi ai fornitori di utensili da taglio di entrare in profondità nelle lavorazioni dei clienti, per offrire servizi di consulenza ancora più accurati nella scelta dei migliori prodotti e implementare ottimizzazioni e...

  • Un CRM per vendita e Customer Service

    Per il produttore di presse Zani la relazione col cliente è basilare. Le restrizioni legate all’emergenza pandemica, hanno convinto l’azienda a potenziare la propria dotazione tecnologica per rendere più agile e flessibile la gestione di tutti i...

Scopri le novità scelte per te x