PDM o PLM? Con Documenta non sei costretto a scegliere!

Pubblicato il 6 maggio 2022

 

In fase di valutazione dei migliori strumenti software che il mercato offre, spesso le aziende si vedono costrette a scegliere tra soluzioni che presentano primarie funzionalità PDM non estendibili e altre più complete, con funzionalità PLM estese. Scelte che differiscono sia per costi che per complessità/tempi di implementazione.

Soprattutto per le PMI, l’approccio ideale ad un sistema di gestione delle commesse industriali è quello graduale. Inizialmente si considerano le funzionalità necessarie all’ottimizzazione dei principali processi di gestione e condivisione delle informazioni. Gestione documentale, utenti, anagrafica e distinte BOM.

Prerequisito di base è inoltre l’integrazione tra i dipartimenti di progettazione, quindi l’ufficio tecnico e quelli complementari, principalmente: Qualità, Acquisti, Produzione, Amministrazione, Post-vendita. Questo si concretizza con le funzionalità di integrazione diretta tra il sistema PDM/PLM con i software di progettazione CAD/CAM e i software ERP/MRP.

Con Documenta è possibile approcciare al mondo PLM partendo da un livello che sia per costi che per complessità e tempi di implementazione di progetto, non costringa l’azienda ad imporre un traumatico e globale cambiamento operativo. Caratterizzato dalla scalabilità funzionale che gli consente di assumere il profilo del tipico sistema PDM con la versione Documenta Standard, esso può successivamente evolvere verso il sistema PLM con Documenta Premium ed i suoi moduli aggiuntivi.

Cominciare il progetto mettendo in ordine l’archivio dei documenti e gruppi di utenti aziendali, stabilire il piano di codifica e la modalità di gestione delle distinte BOM, il tutto con integrazione attiva alle altre applicazioni software aziendali, è già una macro-attività che richiede di per sé, una buona dose di risorse materiali e di decisioni.

Implementare in sicurezza la prima fase con la possibilità di allargare l’orizzonte funzionale del sistema PDM in base alle proprie esigenze e stati di crescita aziendali, da certamente un buon grado di libertà.

Non sarà quindi necessario scegliere tra prodotti con funzionalità primarie e altri di tipo “Enterprise”. Con Documenta PLM e le sue caratteristiche di scalabilità, sarà possibile scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze con la tranquillità di poter accedere a nuove funzionalità quando sarà il momento più opportuno.

 

 



Contenuti correlati

  • Schmersal SPS sicurezza elettroserratura AZM40
    Sicurezza nelle macchine con Schmersal alla SPS di Parma

    Schmersal porta in SPS Italia, a Parma dal 24 al 26 maggio (Pad 6, stand B068) un ventaglio di prodotti per applicazioni di sicurezza a bordo di macchine e impianti automatizzati. Le tecnologie che equipaggiano i sensori...

  • Al via la 21a edizione di Lamiera 2022

    Si è aperta la ventunesima edizione di Lamiera (Fieramilano rho 18-21 maggio 2022), la manifestazione internazionale delle macchine utensili per la deformazione della lamiera e delle tecnologie a esse connesse. Promossa da Ucimu, Sistemi per produrre, Lamiera...

  • Southco ultimo miglio logistica chiusure rotative elettroniche
    Ultimo miglio logistico sicuro con chiusure elettroniche Southco

    Southco garantisce la sicurezza nelle applicazioni per l’ultimo miglio nella logistica grazie alla chiusura rotativa elettronica serie R4-EM 9, sviluppata insieme ai produttori di locker per pacchi per fornire una soluzione flessibile e sicura, specifica per le...

  • PTC Windchill PLM SaaS
    PLM in modalità Software as a Service da PTC

    PTC annuncia la disponibilità di Windchill+, evoluzione dell’affermata piattaforma per gestione del ciclo di vita del prodotto (PLM) dell’azienda che ora può essere fornita anche tramite architettura software-as-a-service (SaaS). Sfruttando i vantaggi del SaaS e rendendo i...

  • PMI, 40 milioni di contributi per brevetti, marchi e disegni

    Sono state approvate e finanziate circa 2 mila domande, per un ammontare complessivo di contributi concessi pari a 40,4 milioni di euro, presentate dalle piccole e medie imprese italiane ai bandi Brevetti+, Disegni+, Marchi+ e Marchi collettivi...

  • Produzione intelligente nelle gigafactory per le batterie

    La produzione intelligente consentirà di realizzare le gigafactory per le batterie del futuro: non solo per l’esecuzione ma anche per l’ottimizzazione dell’intero ciclo di vita. Tra gli aspetti più importanti del digital thread c’è la maggiore visibilità...

  • Comportamento acustico di veicoli ibridi ed elettrici

    In un veicolo convenzionale la principale sorgente di rumore è rappresentata dal motore endotermico. Data la sua assenza il livello di rumorosità di un veicolo ibrido ed elettrico è decisamente più bassa, ma al contempo più complessa....

  • Flessibilità per le sfide dell’Automotive

    Il software end-to-end zenon, sviluppato da Copa-Data, per il settore automotive, supporta l’intera filiera di operazioni, dalla fornitura di componenti alla consegna di nuovi veicoli, connettendo in modo facile e con interfacce intuitive gli ambienti hardware più...

  • Sicurezza nella produzione di polistirolo espanso

    Nuova Idropress è un’azienda reggiana che produce e vende in tutto il mondo macchine e impianti per la produzione di blocchi e pannelli in polistirolo espanso. Per un recente progetto destinato al mercato nordamericano si è affidata...

  • Da Telmotor un network di proposte per la digitalizzazione

    Mettere insieme e a fattor comune competenze, risorse, specializzazioni diverse e partnership tra aziende è oggi una scelta obbligata. Almeno sei sono i profili professionali sempre più necessari. Telmotor ha creato a maggio dello scorso anno Diginnova,...

Scopri le novità scelte per te x