Incentivi alle nuove imprese a tasso zero dal 19 maggio

Pubblicato il 29 aprile 2021

 

Prende finalmente forma l’incentivo all’autoimprenditorialità “Nuove imprese a tasso zero” concepito dal Ministero dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze. Le domande possono essere presentate dal prossimo 19 maggio 2021 e saranno valutate secondo la data di presentazione.

La misura, che ha l’obiettivo di sostenere, su tutto il territorio nazionale, la creazione e lo sviluppo di micro e piccole imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile, trae origine dal decreto legislativo 21 aprile 2000, n. 185, ma solo con il decreto interministeriale  4 dicembre 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 21 del 27 gennaio 2021, è stata approvata la nuova disciplina attuativa in un’ottica di maggiore efficacia dell’intervento.

Si rivolge prevalentemente a micro e piccole imprese costituite da non più di 60 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione e in cui la compagine societaria sia composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 ed i 35 anni ovvero da donne. Possono accedere anche le persone fisiche che intendono costituire una nuova impresa purché esse facciano pervenire la documentazione necessaria a comprovarne l’avvenuta costituzione entro i termini indicati nella comunicazione di ammissione alle agevolazioni.

 

I programmi di investimento

I programmi di investimento delle nuove imprese, per le quali sarà possibile ottenere l’agevolazione, riguardano la produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli, fornitura di servizi alle imprese, commercio e turismo.

I programmi proposti dalle imprese costituite da non più di 36 mesi possono prevedere spese ammissibili non superiori a 1.500.000 euro; nel massimale può rientrare anche un importo a copertura delle esigenze di capitale circolante nel limite del 20% delle spese di investimento. Per le imprese invece costituite da più di 36 mesi e da non più di 60 mesi, l’importo delle spese ammissibili non può essere superiore a euro 3.000.000. In entrambi i casi i programmi dovranno essere realizzati entro 24 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento.

Le agevolazioni consistono in un finanziamento agevolato, a tasso zero, della durata massima di 10 anni, e in un contributo a fondo perduto, per un importo complessivamente non superiore al 90% della spesa ammissibile.

Per le imprese costituite da non più di 36 mesi, il contributo a fondo perduto è riconosciuto, nei limiti delle risorse finanziarie disponibili, in misura pari al 20% delle spese relative a macchinari, impianti ed attrezzature, programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, brevetti e licenze d’uso. Per le imprese costituite da non più di 60 mesi, il contributo a fondo perduto è invece riconosciuto al 15%.

In caso di esaurimento delle risorse finanziarie destinate al contributo a fondo perduto, le agevolazioni sono concesse nella sola forma di finanziamento agevolato. Per questa ragione può risultare determinante la tempestività della domanda, che saranno sottoposte a una doppia valutazione: verifica dei requisiti ed esame di merito.

Franco Metta



Contenuti correlati

  • TIMTOS x TMTS 2022 Taiwan macchine utensili
    Macchine utensili a Taiwan, TIMTOS x TMTS 2022 dal 21 al 26 febbraio

    TIMTOS x TMTS 2022, il più grande evento di Tawain dedicato al settore delle macchine utensili e in co-branding, si terrà nei padiglioni 1 e 2 del Taipei Nangan Exhibition Center dal 21 al 26 febbraio 2022....

  • Fanuc pacchetti educational robot ITS
    Tecnologie 4.0 Fanuc in regime di agevolazione per gli ITS

    Fanuc ha realizzato per le scuole quattro pacchetti Educational IoT ready che permettono agli ITS di innovare i propri laboratori approfittando delle agevolazioni fiscali messe a disposizione dal Mise, per un totale di 15 milioni di euro...

  • In aumento startup e PMI innovative, +3,3% nel terzo trimestre

    Cresce l’imprenditoria innovativa nel nostro Paese. Lo si evince dall’analisi dei dati del terzo trimestre 2021 su startup e PMI innovative, contenuti nel report che il Ministero dello Sviluppo Economico pubblica ha realizzato insieme a Unioncamere e...

  • Nuove imprese, domande di agevolazione a tasso zero entro il 15 novembre

      Chiusura anticipata dello sportello alle ore 12 del prossimo 15 novembre per le domande di ‘agevolazione a tasso zero’ prevista per l’apertura di nuove imprese. Lo rendo noto il ministero dello Sviluppo Economico precisando che il...

  • ITS, al via le domande di incentivi per 15 milioni

    Entro il 3 dicembre gli ITS (Istituti Tecnici Superiori) potranno richiedere agevolazioni per l’acquisto di beni strumentali, materiali e immateriali, macchinari e servizi che rientrano nell’ambito del Piano Nazionale Industria 4.0. Il ministero dello Sviluppo Economico ha...

  • Comau Digital automation lab Reggio Emilia Fondazione REI
    Automazione digitale a Reggio Emilia con Comau e Fondazione REI

    Comau e Fondazione REI (Reggio Emilia Innovazione) hanno collaborato alla creazione di DAL – Digital Automation Lab a Reggio Emilia, centro per l’innovazione e la automazione digitale nel manifatturiero,  a sostegno della transizione verso industria 4.0 delle...

  • Stampante 3D con Intelligenza Artificiale

    Breton presenta Genesi, la prima stampante 3D che integra Intelligenza Artificiale e Machine Learning. Un’innovazione tecnologica frutto di un progetto di ricerca cofinanziato dal Mise Leggi e scarica l’articolo.

  • EMO Milano 2021: oltre 60.000 presenze e 91 Paesi

    Si è conclusa sabato 9 ottobre EMO Milano 2021, la mondiale dedicata al mondo della lavorazione dei metalli che si è svolta presso il quartiere espositivo di fieramilano Rho. Promossa da Cecimo, l’associazione europea delle industrie della...

  • Nuova Sabatini vale anche per i franchising 

    Gli investimenti in macchinari, impianti e attrezzature effettuati dal franchisor (titolare dei prodotti o servizi che concede all’affiliato) sono ammissibili al contributo previsto dalla Nuova Sabatini, anche se concessi in comodato d’uso, o prestito d’uso, ad uno o più affiliati (franchisee). ...

  • Federmeccanica, 50 anni e il Progetto Competere

    Il 15 settembre 1971 nasceva Federmeccanica e da quel momento il settore, spina dorsale dell’economia italiana, ha avuto una sua rappresentanza, e una sola ‘voce’. Oggi rappresenta più di 12 mila imprese dalle più piccole alle più...

Scopri le novità scelte per te x