Cloud IBM per i progetti di Fabbrica digitale del Made

Pubblicato il 29 marzo 2021
IBM cloud Made cc

Il Competence Center Made di Milano utilizzerà il cloud aperto e sicuro di IBM per ospitare e supportare i progetti di fabbrica digitale sviluppati dai suoi partner.

La piattaforma offrirà a Made e ai suoi clienti capacità elaborativa scalabile, servizi storage, servizi di sicurezza e protezione dei dati in linea con le normative italiane ed europee in tema di privacy e sicurezza dei dati. Made ha quindi festeggiato il suo secondo anno di vita rendendo disponibili da gennaio 2021 su IBM Cloud i primi 19 progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale sui temi di industria 4.0.

I progetti includono robotica collaborativa e sistemi intelligenti di assistenza al lavoratore per prevenire incidenti sul lavoro, analisi dei processi per prevenire i difetti di produzione, additive manufacturing con IoT in ambito medico, manutenzione e prevenzione dell’usura da remoto grazie a Qualità 4.0, e fine ad AI e deep learning per realizzare algoritmi in grado di individuare punti di intervento in un processo industriale di collaborazione uomo-macchina.

IBM cloud stefano_rabattoni“La Fabbrica digitale è un esempio virtuoso di progettualità innovativa, e co-creativa, realizzata con successo nel nostro Paese nonostante i difficili momenti legati alla pandemia – afferma Stefano Rebattoni, amministratore delegato di IBM Italia -. Siamo fieri di abilitare attraverso il nostro cloud le migliori tecnologie e competenze del Paese, supportando le impese manifatturiere nel loro percorso di sviluppo e resilienza. Lo spazio fisico realizzato da Made, inoltre, aggiunge al percorso di trasformazione tecnologica un tassello molto importante: la possibilità di testare attraverso un approccio ‘esperienziale’ le soluzioni che renderanno possibile la crescita di un pilastro dell’economia italiana come le PMI“.

IBM ha inoltre partecipato alla creazione della Fabbrica digitale di Made fornendo competenze architetturali e la piattaforma infrastrutturale a supporto delle tecnologie software alla base di alcuni di questi casi d’uso. Con IBM Cloud, Made e le imprese interessate ad adottarne le tecnologie e le soluzioni di Industria 4.0 potranno nel tempo avvantaggiarsi delle caratteristiche della piattaforma open hybrid cloud di IBM, che permette di migrare i workload verso un cloud libero da lock-in e caratterizzato dalla possibilità di integrazione tra ambienti IT, on-premise e cloud anche di altri player, oltre che beneficiare delle soluzioni di AI, IoT, blockchain e cybersecurity dell’azienda.



Contenuti correlati

  • Mecspe 2021 numeri manifattura fabbrica senza limiti
    Fabbrica aperta e sostenibile, grande riscontro per Mecspe 2021

    Si è chiusa con un totale di 48.562 visitatori la 19ima edizione di Mecspe, fiera dedicata alla manifattura e a Industria 4.0 organizzata da Senaf, tenutasi per il primo anno a BolognaFiere dal 23 al 25 novembre...

  • Hexagon Odyssee A eye simulazione ingegneristica CAE
    CAE semplificato e potenziato con l’AI in Hexagon MI

    La divisione Manufacturing intelligence di Hexagon presenta Odyssee A-Eye, strumento di intelligenza artificiale che migliora progettazione e simulazione ingegneristica con le soluzioni CAE dell’azienda. Lo strumento applica il riconoscimento avanzato dei modelli a immagini, fotografie, video e...

  • Efficienti e sostenibili

    GF Machining Solution ha presentato, alla scorsa EMO di Milano, una vasta gamma di soluzioni automatizzate. Macchine progettate e costruite secondo il paradigma di Industria 4.0. Ma non è tutto. Grande attenzione alla digitalizzazione dei processi e...

  • Due laser in azione sull’area di lavoro

    Prima Additive ha presentato le sue ultime innovazioni in tema di tecnologie additive alla fiera Formnext 2021. Adozione di sistemi intelligenti e sostenibilità ambientale sono le caratteristiche delle macchine in vetrina. Tra queste spicca la Print Genius...

  • Osservare i neutrini grazie alla stampa 3D

    L’Istituto nazionale olandese di Fisica Subatomica ha instaurato una collaborazione con Weerg per la realizzazione dei componenti stampati in 3D e utilizzati per il progetto KM3NeT (acronimo di Cubic Kilometer Neutrino Telescope): un’infrastruttura di ricerca che ospita...

  • Componenti di serie con la stampa 3D

    Götz Maschinenbau si dedica alle lavorazioni CNC di fresatura e tornitura, e produce dai prototipi ai pezzi personalizzati a lotti di piccole e medie dimensioni. L’azienda utilizzava i metodi tradizionali quali la tornitura, la saldatura, lo stampaggio...

  • Produzione additiva al servizio del cliente

    Nella produzione additiva, Hermle si pone come un fornitore di servizi grazie al nuovo centro di lavorazione MPA 42 installato presso gli stabilimenti Hermle Maschinenbau. L’azienda è focalizzata sulla ricerca di base e sviluppo di nuove tecnologie...

  • Southco chiusure sicurezza delivery box
    Chiusure Southco in IoT nei sistemi per consegne intelligenti di Paztir

    Paztir, azienda dei Paesi Bassi che fornisce una soluzione per trasformare cargo bike e veicoli elettrici leggeri in veicoli migliorati per le consegne intelligenti, ha scelto le soluzioni di chiusura Southco per l’ottimizzazione delle consegne urbane, a...

  • Fanuc pacchetti educational robot ITS
    Tecnologie 4.0 Fanuc in regime di agevolazione per gli ITS

    Fanuc ha realizzato per le scuole quattro pacchetti Educational IoT ready che permettono agli ITS di innovare i propri laboratori approfittando delle agevolazioni fiscali messe a disposizione dal Mise, per un totale di 15 milioni di euro...

  • Riprogettazione nel Motorsport

    I vantaggi dell’Additive Manufacturing vanno dalla riduzione della massa all’incremento delle performance dei componenti meccanici. Vediamo l’esempio di una riprogettazione per AM applicata al settore Motorsport, estratto dalla tesi di laurea di Andrea Marola presso il Politecnico...

Scopri le novità scelte per te x