Certificazione della FDA al Ventilatore MVM

Pubblicato il 29 maggio 2020
Stiima MVM certificazione FDA

Il Milano Ventilatore Meccanico (MVM), innovativo dispositivo per la respirazione assistita nato in Italia e sviluppato in poco più di un mese da un’ampia collaborazione scientifica internazionale, ha ottenuto la certificazione di emergenza (EUA, Emergency Use Authorization) della FDA Food and Drug Administration. Il dispositivo potrà così entrare nelle dotazioni degli ospedali dei Paesi che riconoscono la certificazione americana.

MVM è stato ideato per essere facilmente e velocemente prodotto ovunque, ed è dotato di un sistema di controllo avanzato che garantisce sicurezza e consente le diverse modalità di ventilazione per agire efficacemente ma al contempo delicatamente sui polmoni. Il dispositivo è inoltre caratterizzato da un progetto ad accesso libero, e da design meccanico semplice basato su componenti di facile reperibilità sul mercato, per poter essere prodotto su larga scala, a costi contenuti e nei diversi Paesi.

In Italia il progetto ha avuto fin da subito il supporto dell’INFN Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, delle università di Milano-Bicocca, Milano Statale, Napoli Federico II, GSSI – Gran Sasso Science Institute, degli istituti Stiima e Istp del CNR.

MVM Stiima CNR ventilatore meccanicoLa partecipazione del CNR ha in particolare fatto leva sulla natura multi e interdisciplinare tipica dell’ente, coinvolgendo fisici e ingegneri provenienti dall’Istituto per la scienza e la tecnologia dei plasmi (ISTP) e dall’Istituto di sistemi e tecnologie industriali intelligenti per il manifatturiero avanzato (STIIMA). L’attività dei ricercatori CNR – coordinati dai primi ricercatori Marco Tardocchi e Giacomo Bianchi – riguarda principalmente l’ottimizzazione del circuito e dell’attuazione fluidica (valvole e regolatori), i sensori (di flusso, di pressione), il controllo intelligente e il supporto alla validazione clinica. Alcuni ricercatori hanno lavorato alla fase di caratterizzazione del prototipo, in sinergia con colleghi e dottorandi dell’università di Milano-Bicocca e dell’INFN.

Lunghi turni di test e misura sono quindi stati effettuati presso l’azienda Elemaster di Lomagna, capofila del gruppo di aziende coinvolte, e presso l’Ospedale San Gerardo di Monza. Infine, è stato dato un forte contributo all’identificazione delle componenti fondamentali del sistema, quali valvole pneumatiche e sensori, rivestendo il ruolo fondamentale di interfaccia tra il mondo della ricerca e le aziende coinvolte, a livello nazionale e internazionale.

 



Contenuti correlati

  • QuestIT virtual human AI comprensione lingua dei segni LIS
    AI nella lingua dei segni con il primo Virtual human di QuestIT

    QuestIT, spin-off dell’Università di Siena, ha sviluppato il primo Virtual human che impiega le potenzialità dell’AI per comprendere e produrre la lingua dei segni italiana (LIS). L’azienda per l’occasione ha stretto una partnership strategica con il Santa...

  • Kasperksy report rischio cybersecurity automazione robot
    Robot e cyber rischio, i timori degli operatori in uno studio Kaspersky

    Uno studio di Kaspersky sulle conseguenze dell’automazione e dell’aumento dell’uso della robotica e di altre macchine basate sull’AI mostra che la maggior parte dei dipendenti non è pronta a dare piena autonomia ai robot. Secondo questo studio,...

  • Università Pisa lignina transistor elettronica green
    Elettronica green dalla lignina in uno studio dell’Università di Pisa

    Arriva dalla lignina, principale prodotto di scarto dell’industria cartiera dalla lavorazione della cellulosa, il transistor del futuro che potrebbe portare una piccola ma importante rivoluzione green nell’elettronica. Uno studio internazionale guidato dal dipartimento di chimica e chimica...

  • Weichai motore diesel alta efficienza
    Motori diesel ad alta efficienza dal Gruppo cinese Weichai

    Weichai, uno dei principali gruppi cinesi di manifattura industriale a livello globale, ha lanciato un motore diesel commerciale con efficienza termica (BTE) del 52,28%, e un motore base a gas naturale con efficienza termica del 54,16%. Rispetto...

  • Unindustria Reggio Emilia Premio Meccatronica Andrea Pupa
    Premio Meccatronica di Unindustria Reggio Emilia ad Andrea Pupa

    Andrea Pupa, dottorando al dipartimento di Scienze e metodi dell’ingegneria all’Università di Modena e Reggio Emilia, si è aggiudicato il primo premio da cinquemila euro in palio alla 16ima edizione del Premio Italiano Meccatronica, con il progetto...

  • Politecnico di Torino centro test sperimentazione CARS HEV veicoli sostenibili
    Test e sperimentazione per veicoli sostenibili al Politecnico di Torino

    Il Politecnico di Torino ha presentato l’infrastruttura CARS-HEV per la sperimentazione e il test di veicoli sostenibili convenzionali, ibridi ed elettrici realizzata dal Centro Interdipartimentale CARS (Center for Automotive Research and Sustainable Mobility), cofinanziata dalla Regione Piemonte...

  • Atti inverter servosistemi Yaskawa accordo distribuzione
    Servosistemi e inverter a risparmio energetico Yaskawa a catalogo per Atti

    ATTI (Articoli Tecnici Trasmissioni Industriali), distributore di soluzioni per movimentazione e automazione industriale di Cernusco sul Naviglio, da ottobre 2022 è distributore ufficiale di Yaskawa DMC (drive and motion control) per la parte di inverter e servomotori....

  • Gefran sensore smart posizione multi variabile Twiist
    Smart sensor di posizione multi-variabile con sistema brevettato da Gefran

    Il trasduttore di posizione multi-variabile Twiist di Gefran impiega un sistema brevettato per la misura della posizione basato sull’Effetto Hall a tre dimensioni. Il dispositivo ha case compatto in acciaio di soli 16 mm di diametro, e...

  • GFPS: Napoli, al centro della potenza fluida

    Si è svolto a Napoli, dal 12 al 14 ottobre 2022, al Centro Congressi federiciano di via Partenope, il congresso mondiale del GFPS – Global Fluid Power Society, l’associazione che riunisce docenti, ricercatori, aziende, Università, centri di...

  • Il futuro della space economy italiana

    Nuovi orizzonti e le grandi sfide della space economy italiana: progetti, ricerche, soluzioni e protagonisti a confronto nello scenario internazionale. Una giornata di studio, organizzata da ClassCnbc, ha messo in evidenza le potenzialità del settore. Economisti e...

Scopri le novità scelte per te x