Additivo, simulazione per metal binder jetting da Simufact

Pubblicato il 19 ottobre 2020
Simufact Hexagon metal binder jetting

Simufact, parte di Hexagon Manufacturing Intelligence, ha introdotto la simulazione per metal binder jetting (MBJ) per eliminare i difetti in fase preliminare e consentire la produzione di massa con tecnologia additiva, senza costose prove fisiche per perfezionare la stampa dei componenti.

Rispetto ai processi di fusione a letto di polvere, il metal binder jetting consente di stampare elevati volumi di componenti con spaziatura minima, senza strutture di supporto e per lotti di dimensioni maggiori. La tecnologia MBJ ha il potenziale di sostituire lo stampaggio a iniezione per componenti automobilistici, aeronautici e per medicale. L’alta risoluzione offerta consentirebbe anche di ridurre i costi e i tempi di produzione di componenti metalliche complesse e leggere, come ingranaggi o ruote di turbine.

Lo strumento MBJ consente di prevedere e prevenire in fase di progettazione la distorsione che avviene durante il processo di sinterizzazione sulle componenti, causata da fattori quali la deformazione termica, l’attrito e la gravità, senza bisogno di conoscenze specialistiche in simulazione.  Compensando tali modifiche, i componenti possono essere stampati in 3D così come sono stati progettati, riducendo significativamente la percentuale di pezzi da scartare o rielaborare. La sollecitazione meccanica indotta dalla sinterizzazione è inoltre prevista prima della stampa, il che mette in evidenza dove potrebbero verificarsi eventuali difetti per apportare modifiche in anticipo.

Ideato per i professionisti della produzione, lo strumento è in grado di automatizzare la configurazione del modello, preparando il file CAD o CAE per la simulazione della produzione; inoltre le simulazioni possono anche essere automatizzate tramite script Python. Per convalidare la compensazione della sinterizzazione e aumentare la confidenza nella qualità, la geometria ottimizzata dello strumento MBJ può essere immediatamente messa a confronto sia con la geometria del progetto iniziale (CAD) sia con una scansione metrologica di un componente fabbricato all’interno dell’interfaccia utente.



Contenuti correlati

  • Fare previsioni per la produzione additiva con app di simulazione

    I tecnici dell’Industrial Technology Research Institute hanno costruito un’app di simulazione che può essere utilizzata per prevedere le prestazioni della fusione laser a letto di polvere, un processo di additive manufacturing. L’app consente di risparmiare tempo e...

  • All’orizzonte cieli sereni

    Un contesto turbolento e di nuvole nere il 2020 per il comparto dell’industria aerospaziale nazionale (e mondiale). Però il peggio sembra essere superato. Non ci sono stati cieli sereni neanche nel 2021, ma le previsioni stanno migliorando....

  • EOS Al2139 AM lega alluminio additivo
    Additivo in alluminio ad alta resistenza da EOS

    EOS amplia la sua gamma di materiali per stampa 3D industriale con EOS Aluminium AI2139 AM, lega progettata specificamente per additive manufacturing che offre leggerezza per ridurre notevolmente il peso delle parti, alta resistenza e prestazioni elevate...

  • Hexagon Odyssee A eye simulazione ingegneristica CAE
    CAE semplificato e potenziato con l’AI in Hexagon MI

    La divisione Manufacturing intelligence di Hexagon presenta Odyssee A-Eye, strumento di intelligenza artificiale che migliora progettazione e simulazione ingegneristica con le soluzioni CAE dell’azienda. Lo strumento applica il riconoscimento avanzato dei modelli a immagini, fotografie, video e...

  • Teledyne Fair termografia 3D
    Termografia 3D ad alta velocità con termocamera Teledyne Flir

    Il team del Fraunhofer IOF di Jena, che conduce ricerca applicata nella fotonica, ha sviluppato un sistema di termografia 3D ad alta velocità che impiega anche una termocamera scientifica di Teledyne Flir. Obiettivo del sistema è combinare...

  • Due laser in azione sull’area di lavoro

    Prima Additive ha presentato le sue ultime innovazioni in tema di tecnologie additive alla fiera Formnext 2021. Adozione di sistemi intelligenti e sostenibilità ambientale sono le caratteristiche delle macchine in vetrina. Tra queste spicca la Print Genius...

  • Osservare i neutrini grazie alla stampa 3D

    L’Istituto nazionale olandese di Fisica Subatomica ha instaurato una collaborazione con Weerg per la realizzazione dei componenti stampati in 3D e utilizzati per il progetto KM3NeT (acronimo di Cubic Kilometer Neutrino Telescope): un’infrastruttura di ricerca che ospita...

  • Componenti di serie con la stampa 3D

    Götz Maschinenbau si dedica alle lavorazioni CNC di fresatura e tornitura, e produce dai prototipi ai pezzi personalizzati a lotti di piccole e medie dimensioni. L’azienda utilizzava i metodi tradizionali quali la tornitura, la saldatura, lo stampaggio...

  • Produzione additiva al servizio del cliente

    Nella produzione additiva, Hermle si pone come un fornitore di servizi grazie al nuovo centro di lavorazione MPA 42 installato presso gli stabilimenti Hermle Maschinenbau. L’azienda è focalizzata sulla ricerca di base e sviluppo di nuove tecnologie...

  • Riprogettazione nel Motorsport

    I vantaggi dell’Additive Manufacturing vanno dalla riduzione della massa all’incremento delle performance dei componenti meccanici. Vediamo l’esempio di una riprogettazione per AM applicata al settore Motorsport, estratto dalla tesi di laurea di Andrea Marola presso il Politecnico...

Scopri le novità scelte per te x