Presentato il Competence Center Made del Politecnico di Milano

Pubblicato il 14 gennaio 2019

39 imprese (provider tecnologici, consulenti, integratori di sistema, esperti della formazione e Inail assieme alle Università di Bergamo, Brescia e Pavia) e 22 milioni di euro di finanziamento triennale complessivo (11 dal Ministero dello Sviluppo Economico e 11 da privati), di cui 14 per attrezzature e personale e otto per progetti di ricerca applicata e trasferimento tecnologico. Sono i numeri del Competence Center Made guidato dal Politecnico di Milano e presentato nell’Aula Magna dell’Ateneo da Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano, Marco Taisch, professore ordinario di Advanced and sustainable manufacturing, da Giulio Pedrollo, vice presidente di Confindustria e da Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia.

“Nel mondo il ruolo delle università è sempre più quello di attrarre e stimolare la capacità del sistema di fare innovazione. L’obiettivo fondamentale di un’università tecnica è quello di porsi al centro delle trasformazioni del proprio territorio, di essere un punto di riferimento per lo sviluppo economico – ha commentato Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano –, sentendo questa responsabilità abbiamo lavorato per promuovere idee innovative, farle crescere all’interno dell’incubatore PoliHub, sostenerle attraverso il contributo della finanza e delle imprese che scelgono di insediarsi nel Campus di Bovisa, metterle in contatto con realtà internazionali. Il Competence Center è un altro tassello all’interno di una strategia mirata, è un hub di incontro unico per le tecnologie digitali applicate al manifatturiero”.

Made, seguendo un modello di partenariato pubblico-privato – ha specificato Marco Taisch, nominato presidente del Competence center – sarà un centro di competenza di rilevanza internazionale per il settore manifatturiero in grado di fornire alle imprese i servizi necessari, dall’orientamento alla formazione, dalla ricerca applicata al trasferimento tecnologico, che consentano loro di affrontare la digitalizzazione 4.0 dei processi produttivi. Le aziende che si rivolgeranno a Made saranno quindi supportate in un percorso di crescita e di adozione di nuove tecnologie digitali a copertura dell’intero ciclo di vita del prodotto, consentendo loro di ‘toccare con mano’ e comprendere come le soluzioni attualmente disponibili possano essere impiegate per migliorare la loro competitività”.

Il nuovo centro, con una superficie prevista di oltre 2.000 m2, avrà sede nel Campus Bovisa – Durando del Politecnico di Milano e sarà attivo a partire da settembre 2019. Il Campus Bovisa assicurerà un contesto particolarmente favorevole all’espansione di Made, data la presenza di importanti realtà dedicate all’innovazione come ad esempio PoliHub, l’acceleratore dell’ateneo milanese che ospita 113 realtà imprenditoriali, e la Joint Platform del Politecnico di Milano con la Tsinghua University di Pechino.



Contenuti correlati

  • Convegno Poliefun sull’additive manufacturing

    Il prossimo 20 novembre, presso il Politecnico di Milano, Poliefun organizza un convegno intitolato:  ‘Tecnologie avanzate di superficie per l’additive manufacturing‘. I processi di stampa 3D stanno rivoluzionando il modo di progettare, produrre e utilizzare molti componenti,...

  • meccatronica Forum ANIE Automazione Messe Frankfurt Italia
    Forum Meccatronica 2018, edizione piemontese di successo

    Oltre 700 sono stati i visitatori che hanno sancito il successo dell’edizione 2018 di Forum Meccatronica, alla sua quinta edizione lo scorso 26 settembre al CNH Village di Torino. Organizzato da Federazione ANIE in collaborazione con Messe...

  • fasteners formazione PoliMi PSM Celada
    Formazione nei fasteners con PSM Celada

    PSM Celada Fasteners ha tenuto lo scorso maggio una lezione sui sistemi di fissaggio agli studenti dell’ultimo anno della Scuola di Design del Politecnico di Milano. Il laboratorio finale per gli studenti richiedeva quest’anno di realizzare macchinari...

  • Campus Party, innovazione e creatività

    Dal 18 luglio al 22 luglio 2018 Milano (in Fieramilano rho), diventa la città a più alta concentrazione di giovani digitali. Arriva infatti in Italia la seconda edizione di Campus Party, realizzata in collaborazione con Regione Lombardia,...

  • Quale tecnologia per le macchine di assemblaggio? Uno studio sul settore.

    SPS IPC Drives Italia assieme a Aidam, Anie Automazione e Assofluid, ha promosso lo studio “Analisi dei fabbisogni tecnologici del comparto macchine per assemblaggio. Automazione. Digitale. Fluid Power.”, svolto dal professor Giambattista Gruosso del dipartimento di Elettronica...

  • digitale crescita ABB Italia 2017
    Bilancio 2017 ABB Italia a tutto digitale

    ABB Italia annuncia i risultati 2017, con ordini in aumento del +8% per 2.255 milioni di euro, e fatturato sostanzialmente stabile a 2.241 milioni. La percentuale di export sui ricavi si è attestata al 62%, e la...

  • Ucimu, premia i giovani Laureati

    Giunta alla sua 41esima edizione, l’iniziativa Premi Ucimu rappresenta uno dei progetti più longevi promossi dall’associazione e, senza ogni dubbio, uno dei più ricchi di contenuto e significato, poiché pensato per favorire l’incontro tra industria e mondo...

  • Marche Forum Meccatronica Messe Frankfurt Anie Automazione
    Marche pronte al 4.0 nel post Forum Meccatronica 2017

    Si è conclusa con successo la quarta edizione di Forum Meccatronica, organizzata da Anie Automazione e Messe Frankfurt Italia, con positivo riscontro dal territorio delle Marche sui temi dell’industria digitalizzata, con crescente propensione alla progettazione meccatronica. L’edizione...

  • Persone al centro nella Fabbrica 4.0

    La valorizzazione delle persone nella Fabbrica digitale è tra le linee di intervento individuate dal Cluster nazionale Fabbrica Intelligente. Vediamo con gli esempi di Mesap, Comau, Politecnico di Milano e Mekanica come cambiano le competenze e quali...

  • consapevolezza 4.0 imprese Marco Taisch
    Consapevolezza 4.0 cresciuta tra le imprese

    Tra i risultati più evidenti del Piano Industria 4.0 del Governo è l’accresciuta consapevolezza delle imprese riguardo a cosa sia Industria 4.0. Lo ha sottolineato Marco Taisch, professore del Politecnico di Milano, in occasione del Manufacturing Summit...

Scopri le novità scelte per te x