Visiere di protezione espresso dalla collaborazione tra Weerg e PressUP

Pubblicato il 28 aprile 2020
Weerg PressUP visiere protettive

Sono bastate 48 ore a Weerg per produrre un primo stock di visiere protettive, realizzate in collaborazione con PressUP. Centinaia sono state infatti le richieste che in meno di 24 ore hanno intasato il call center dell’azienda, tra cui la richiesta della Protezione Civile, subitamente soddisfatta.

Il progetto parte con l’e-commerce di Weerg, che stampa in nylon PA12 le strutture delle visiere, per essere poi inviate al sito produttivo della tech-company romana PressUP, dove si tagliano gli schermi da fogli in PET da 0,5 mm grazie a frese computerizzate, si stampano le istruzioni per l’assemblaggio e si gestisce la logistica delle spedizioni. Il progetto delle visiere protettive è frutto di alcuni test effettuati a partire da molti prototipi presenti online, che le due aziende hanno adattato su consiglio di personale sanitario che ha collaborato alla messa a punto del dispositivo.

Weerg e PressUP rivolgono quindi un appello a tutti i makers d’Italia che dispongono anche di una piccola stampante 3D, o di frese digitali, affinché facciano rete con loro. Le due aziende possono infatti condividere in opensource tutti i dettagli del progetto, per poter far fronte alla domanda che ha travolto il pur efficiente asse produttivo Venezia-Roma avviato in tempi record dalle due realtà.

Visiere_Protettive_by Weerg e PressUP

Gli imprenditori fondatori delle due aziende, Matteo Rigamonti per Weerg e Vincenzo Cirimele ceo di PressUP, si fanno dunque portavoce dell’esigenza, nel momento presente più che mai, di creare network produttivi, con la visione ottimistica che in un prossimo futuro queste collaborazioni possano contribuire a far ripartire l’economia, una volta rientrata l’emergenza. Oltre che da strutture ospedaliere, le richieste per le visiere giungono anche da aziende private e da esercenti, che vogliono fornire ulteriori presidi ai propri dipendenti. Anche questi utenti possono infatti  effettuare ordini direttamente online sulle piattaforme delle due aziende, a fronte di un corrispettivo pari ai costi di produzione sostenuti.

Le aziende precisano infine che queste visiere non sostituiscono le indispensabili mascherine, ma rappresentano una prima barriera in grado di proteggere gli occhi e le mucose della bocca dagli starnuti e dalla saliva dei pazienti, creando una schermatura per tutto il volto contro le infezioni da contatto e fornendo quindi un valido supporto nella salvaguardia di medici e infermieri che operano in prima linea contro il covid-19.



Contenuti correlati

  • Due laser in azione sull’area di lavoro

    Prima Additive ha presentato le sue ultime innovazioni in tema di tecnologie additive alla fiera Formnext 2021. Adozione di sistemi intelligenti e sostenibilità ambientale sono le caratteristiche delle macchine in vetrina. Tra queste spicca la Print Genius...

  • Osservare i neutrini grazie alla stampa 3D

    L’Istituto nazionale olandese di Fisica Subatomica ha instaurato una collaborazione con Weerg per la realizzazione dei componenti stampati in 3D e utilizzati per il progetto KM3NeT (acronimo di Cubic Kilometer Neutrino Telescope): un’infrastruttura di ricerca che ospita...

  • Componenti di serie con la stampa 3D

    Götz Maschinenbau si dedica alle lavorazioni CNC di fresatura e tornitura, e produce dai prototipi ai pezzi personalizzati a lotti di piccole e medie dimensioni. L’azienda utilizzava i metodi tradizionali quali la tornitura, la saldatura, lo stampaggio...

  • Produzione additiva al servizio del cliente

    Nella produzione additiva, Hermle si pone come un fornitore di servizi grazie al nuovo centro di lavorazione MPA 42 installato presso gli stabilimenti Hermle Maschinenbau. L’azienda è focalizzata sulla ricerca di base e sviluppo di nuove tecnologie...

  • Riprogettazione nel Motorsport

    I vantaggi dell’Additive Manufacturing vanno dalla riduzione della massa all’incremento delle performance dei componenti meccanici. Vediamo l’esempio di una riprogettazione per AM applicata al settore Motorsport, estratto dalla tesi di laurea di Andrea Marola presso il Politecnico...

  • Produzione additiva per componenti in titanio

    Precisione, velocità e che permette facilità di utilizzo: sono le caratteristiche della macchina per produzione additiva Trumpf TruPrint 1000, distribuita in Italia da Ridix, che hanno soddisfatto le esigenze di AM Solution per un’applicazione in ambito medicale...

  • Prima barca al mondo stampata in 3D

    Mambo è la prima barca al mondo stampata in 3D in vetroresina da Moi Composites, che ha progettato e stampato la barca a motore in fibra di vetro continua di 6,5 m e realizzata in due mesi...

  • Nuove opportuntà in modalità ibrida

    La combinazione di tecniche additive e sottrattive CNC ha potenziali enormi per il manifatturiero, in termini di circolarità, funzionalizzazione dei componenti e mass customization. Diverse sono però ancora le sfide da superare, dalla finitura alla configurazione del...

  • Quickparts stampa 3D produzione on demand
    Servizi di produzione on demand additiva e tradizionale con Quickparts

    L’ex business unit di produzione on-demand di 3D Systems è stata venduta alla società di private equity statunitense Trilantic, portando alla nascita della società indipendente Quickparts. La vendita dell’unità produttiva è avvenuta in linea con la strategia...

  • Formlabs Mecspe stampa 3D post elaborazione
    Post elaborazione in stampa 3D Formlabs alla Mecspe

    Formlabs presenta a Mecspe 2021 (Pad. 36, Stand E30) due soluzioni per la post-elaborazione, Form Wash L e Form Cure L, che completano l’ecosistema di stampa 3D di grande formato dell’azienda che include le stampanti additive SLA...

Scopri le novità scelte per te x