Normative motori elettrici al 2023, il punto sulle novità con WEG

Pubblicato il 9 maggio 2022
WEG norme motori elettrici

Entrerà in vigore dal 1° luglio 2023 la seconda fase dei cambiamenti normativi nei regolamenti europei sulla progettazione ecocompatibile dei motori elettrici, espandendo l’ambito di applicazione delle modifiche apportate a luglio 2021. Marek Lukaszczyk, responsabile marketing Europa e Medio Oriente per WEG, offre qui un riepilogo delle importanti novità in corso per il settore.

Nel quadro degli obiettivi comunitari mirati alla sostenibilità e all’efficienza, l’Unione Europea ha infatti aggiornato a luglio 2021 il suo regolamento 2019/1781. Questo regolamento richiedeva il rispetto da parte di motori elettrici e azionamenti a velocità variabile di determinati requisiti minimi di efficienza energetica (MEPS) obbligatori. L’efficienza energetica è qui intesa come rapporto tra la potenza meccanica in uscita e quella elettrica in entrata. Gli standard di efficienza energetica vengono categorizzati in base alle classi IE (International Energy): IE1 è quella standard nonché quella più bassa, IE4 (efficienza Super Premium) è quella massima e la classe IE5 è attualmente in corso di finalizzazione.

A partire da luglio 2021, tutti i motori trifase con potenza nominale in uscita compresa tra 0,75 kW e 1000 kW devono soddisfare almeno la classe IE3, ovvero l’efficienza Premium. Per la prima volta, anche gli azionamenti a velocità variabile (VSD) certificati per l’utilizzo con i motori coperti dalle nuove normative devono soddisfare a loro volta la classe IE2.

A partire da luglio 2023, i nuovi motori destinati al mercato europeo con una potenza nominale in uscita compresa tra 75 kW e 200 kW dovranno essere conformi alla classe IE4, il che farà dell’UE il primo mercato a richiedere per alcuni motori il rispetto di questo standard di efficienza. Secondo le nuove normative, anche i motori monofase con potenza in uscita pari a 0,12 kW o superiore dovranno inoltre essere conformi come minimo alla classe IE2. A cambiare nel 2023 saranno anche i requisiti relativi alle informazioni sul prodotto per motori e azionamenti: sarà infatti obbligatorio fornire ulteriori informazioni sui livelli di efficienza a diverse velocità e diversi carichi e livelli di coppia, per consentire agli ingegneri di ottimizzare l’efficienza su interi sistemi per tutti i processi.

Provvedendo subito ad aggiornare motori e azionamenti, le aziende possono quindi non solo rendere le loro attività più sostenibili, in anticipo sull’entrata in vigore dei nuovi obblighi, ma cogliere al contempo i risparmi economici a lungo termine frutto della maggiore efficienza. L’energia rappresenta infatti una porzione notevole del costo totale di un motore per la sua intera vita operativa. Si stima inoltre che i motori elettrici rappresentino circa il 45% del consumo energetico globale, e che solo in Europa ne vengono utilizzati 8 miliardi di unità.

A tale riguardo, WEG sottolinea quindi come la sua offerta includa già una gamma di motori per aree sicure in applicazioni industriali e certificati IE4 che garantiscono notevoli risparmi energetici, così come motori per aree pericolose energeticamente efficienti che soddisfano i nuovi standard prima dell’entrata in vigore delle modifiche normative. Inoltre, l’azienda ha lanciato recentemente la app mobile WEG EcoDrive, disponibile sulla App Store e su Google Play, che può essere collegata a motori e VSD in funzione per monitorarne le prestazioni. La app calcola automaticamente i punti di esercizio dell’apparecchiatura ed è in grado di controllare il consumo di potenza, garantendo che gli ingegneri possano azionare le apparecchiature con efficacia ed efficienza. Data la notevole percentuale di consumo energetico mondiale a carico dei motori elettrici, lo strumento rappresenta un ulteriore passo importante dell’Europa e del Regno Unito verso gli obiettivi stabiliti in termini di efficienza e sostenibilità.

Gli utilizzatori possono pertanto restare al passo con i cambiamenti in corso acquistando motori e VSD già conformi alle normative previste per il 2023, ottenendo notevoli risparmi energetici a seconda dell’applicazione del motore ed evitando inutili costi aggiuntivi dovuti a sostituzioni effettuate successivamente.



Contenuti correlati

Scopri le novità scelte per te x