ma.in.a – tecnologia SOS

Dalla rivista:
Progettare

 
Pubblicato il 1 settembre 2017

Suco ed ESI, parte del Suco Group, distribuito in Italia da ma.in.a., impiegano la tecnologia SOS (Silicon-OnSapphire) in un’ampia gamma di trasduttori di pressione relativi, assoluti, differenziali eventualmente a specifica e Atex/ Iecex. SOS è un film sottile di zaffiro (tipicamente <6µm) in cui viene fatto crescere per epitassi l’estensimetro in silicio. Nato per i circuiti integrati Nasa, rappresenta un grande passo in avanti rispetto ai tradizionali sensori, dicono i tecnici aziendali. I trasduttori SOS impiegano titanio a contatto con il fluido e sono privi di elementi di tenuta. Tra i diversi vantaggi di questi prodotti si evidenziano: resistenza alla corrosione; ampiezza del range di temperatura operativo; accuratezza fino a 0,1%BFSL; ripetibilità e stabilità di lungo periodo; alta sensibilità dell’output (fino a 20 mV/V); resistenza a picchi/alte pressioni senza smorzatori; isolamento da impulsi elettromagnetici.



Contenuti correlati

  • Sensori al centro del processo nella Smart Factory

    Nell’epoca della digitalizzazione sempre più spinta e della manutenzione da remoto, i sensori acquistano una sempre maggiore centralità nella Smart Factory. Questi prodotti garantiscono l’analisi e il controllo continuo del processo di produzione. Vediamo gli ultimi sviluppi tecnologici...

Scopri le novità scelte per te x