La scienza nell’area Expo

Pubblicato il 25 febbraio 2016

La ricerca avanzata italiana è a Milano. Si tratta del progetto scientifico ‘Human Technopole, Italy 2040’, presentato ieri alla stampa dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi. Questo progetto sorgerà nell’aerea Expo, occuperà circa 30.000 m2, ospiterà a regime circa 1.500 fra ricercatori, tecnici e personale amministrativo. Altri laboratori sorgeranno all’interno degli istituti di ricerca partner, sotto forma di outstation. La fase di start-up durerà tre anni, al termine della quale è prevista una prima valutazione da parte di panel internazionali. I soggetti coinvolti nel progetto Human Technopole Italy 2040 sono molteplici, in primo piano c’è l’Istituto Italiano di Tecnologia con il Politecnico di Milano, l’Università degli Studi di Milano e Milano Bicocca, in collaborazione con gli istituti di ricerca clinica e ospedaliera di Milano, la Fondazione Edmund Mach di Trento, la Fondazione Isi di Torino, il Cineca di Bologna e il Crea.

“Scopo del centro di ricerca –afferma Roberto Cingolani direttore scientifico IIT (in foto)-, che sorgerà nell’aerea di Rho-Pero, sarà quello di promuovere un approccio multidisciplinare e integrato sul tema della salute e dell’invecchiamento combinando insieme medicina, big data, nanotecnologie, e nutrizione”. La sfida è quella di rendere l’Italia uno dei Paesi leader nelle tecnologie umane e della long life.

Gabriele Peloso



Contenuti correlati

  • Verniciatura, sostenibilità di impianti e nei prodotti

    Il recente convegno TST2021, organizzato da PoliEFUN, è stato incentrato sulla circolarità nel settore del trattamento superficiale. Tra gli interventi, ne riportiamo due relativi al settore Automotive che descrivono i trend perseguibili in tema di sostenibilità degli...

  • Cobot intuitivi Universal Robots, non solo in fabbrica

    Sdoganata l’idea che il cobot sia solo appannaggio delle fabbriche, il suo utilizzo è anche in agricoltura, nella sanità, nel turismo ma anche nelle scuole. Tuttavia, serve semplificarne la programmazione. Universal Robots ha presentato la ‘Carta delle...

  • Perché quella dell’Intelligenza Artificiale non è una sfida convenzionale

    Quello dell’Intelligenza Artificiale è un mercato ancora piccolo, ma dinamico, resiliente e declinato su vari fronti. Nel 2020 ha continuato a crescere e a coinvolgere tutta la filiera. Ampio ancora il margine di sviluppo e tante le...

  • CDP Venture Capital RoboIT trasferimento tecnologico Genova Resmini
    Technology transfer a Genova con RoboIT e CDP Venture Capital

    E’ nato a Genova RoboIT, primo Polo nazionale per il trasferimento tecnologico della Robotica, con una dotazione di 275 milioni di euro da parte di CDP Venture Capital SGR, tramite il Fondo di Technology Transfer. Con questo...

  • Additive Manufacturing da sfruttare di più

    Le tecnologie additive non interessano solo i tecnici ma iniziano a stuzzicare la curiosità di figure apicali come gli amministratori delegati che intravedono un’opportunità di business. Lo stesso vale per le start-up e le microimprese che vedono...

  • Robotica collaborativa, dove va la ricerca

    La presenza dell’uomo a fianco dei cobot abilita nuovi scenari di automazione collaborativa, dove le nascenti tecnologie dell’interazione (IAT) abbassano i costi della programmazione e semplificano lo sviluppo di nuove applicazioni sempre più intuitive. Vediamo a che...

  • Osservatorio IoT
    Vale 6 miliardi il mercato IoT in Italia nell’Osservatorio del PoliMi

    Il mercato italiano dell’IoT regge il colpo della pandemia e, come si evince dalla ricerca dell’Osservatorio Internet of things della School of management del Politecnico di Milano, pur con una flessione del -3%, raggiunge nel 2020 un...

  • 3M concorso car wrapping Piemontesina
    Car wrapping per Torino con 3M e ‘Piemontesina’ di Alessandro Ceccon

    E’ ‘Piemontesina’ di Alessandro Ceccon il progetto vincitore del car wrapping contest 3M Surface for Change, concorso che ha visto sfidarsi studenti del Politecnico di Milano e dell’Istituto d’Arte applicata e design. Obiettivo, creare l’automobile del futuro...

  • AI, cuore intelligente del manifatturiero

    Automazione intelligente di processo, manutenzione predittiva e pianificazione di produzione, il tutto abilitato da metodi di apprendimento che imparano nell’interazione con gli operatori. I progetti di intelligenza artificiale che cambiano l’industria. Se ne parla con Giovanni Miragliotta,...

  • Cisco competence center Made-dalmazzoni-cisco
    Cisco è partner tecnologico del competence center Made

    Cisco annuncia la propria partecipazione come partner tecnologico al Competence Center Made, guidato dal Politecnico di Milano con la collaborazione di Inail, Università di Bergamo, Brescia e Pavia. Scopo della struttura è offrire servizi di orientamento, formazione,...

Scopri le novità scelte per te x