Flessibilità laser in additivo con Prima Additive alla Formnext 2023

Pubblicato il 25 ottobre 2023
Prima Additive additive manufacturing soluzioni laser Formnext 2023

Prima Additive, azienda del Gruppo Prima Industrie specializzata in tecnologie per additive manufacturing del metallo, presenta alcune delle sue soluzioni più innovative alla Formnext 2023 di Francoforte, dal 7 al 10 novembre.

L’azienda ambisce in particolare a fornire soluzioni laser configurabili a seconda delle esigenze, con piattaforme equipaggiabili con laser infrarossi, verdi o blu con possibilità di configurare da uno a quattro laser, e soluzioni che incorporano laser di lunghezze d’onda diverse nello stesso sistema.

Una delle due macchine esposte in fiera, equipaggiata con tecnologia Laser Powder Bed Fusion, sarà la Print Genius 150 Double Wavelength. La macchina offre una speciale configurazione che prevede due laser di lunghezze d’onda diverse all’interno dello stesso sistema: un laser infrarosso da 500 W e uno verde da 200 W che possono lavorare alternativamente sulla stessa area di lavoro cilindrica di ⌀150 x 160 mm. Unica nel suo genere per la possibilità di alternare i due laser sulla stessa area di lavoro, garantendo così risultati altamente performanti, affidabili e precisi.

Prima Additive additive manufacturing soluzioni laser Formnext 2023 Print-Genius-150 DWL’interscambiabilità della tecnologia garantisce la possibilità di lavorare sullo stesso sistema sia leghe convenzionali come quelle di acciaio, alluminio, nichel, titanio e cromo-cobalto, grazie al laser infrarosso, sia materiali altamente riflettenti come il rame puro o i metalli preziosi, con l’implementazione del laser verde. Il laser verde, infatti, risolve i principali problemi di assorbimento, stabilità di processo e scarsa efficienza che generalmente si presentano quando queste leghe vengono lavorate con laser infrarossi. In particolare, grazie alla sua particolare configurazione di uno spot size beam da 30μm, la Print Genius 150 DW riesce a lavorare metalli preziosi come l’oro con elevata accuratezza e raggiungendo ottimi livelli di qualità.

Per la tecnologia Direct Energy Deposition, allo stand di Prima Additive in Formnext 2023 sarà possibile vedere all’opera la cella robotizzata multiprocesso IANUS, anch’essa dotata di una configurazione laser innovativa. Sarà infatti equipaggiata con un laser blu da 3 kW. La particolarità di questa diversa implementazione laser è data dalla possibilità di lavorare materiali altamente riflettenti, garantendo ottimi ed efficienti risultati. La versatilità della cella IANUS consente anche di equipaggiare la macchina con due differenti sorgenti laser all’interno dello stesso sistema, cambiando sorgente a seconda delle necessità sulla stessa testa laser.

Prima Additive additive manufacturing soluzioni laser Formnext 2023 IanusLa cella IANUS, con un’area di lavoro di 1600 x 1200 x 700 mm e un volume di costruzione di 1440 x 850 x 540 mm, si distingue per la possibilità di essere configurata per diversi processi laser. Infatti, in aggiunta alla testa per deposizione diretta basata su polvere metallica è possibile configurare la macchina per la Direct Energy Deposition basata sull’utilizzo di filo di metallo o altri processi laser come la saldatura remota e la tempra laser. In linea con le applicazioni flessibili proposte da Prima Additive, l’innovativa cella è disponibile anche in versione Double Wavelength, con un laser infrarosso e un laser blu.

Questo sistema presenta una serie di soluzioni funzionali al suo inserimento nella fabbrica del futuro. Infatti, il sistema è stato sviluppato da Prima Additive in collaborazione con Siemens, azienda di primo piano in automazione e digitalizzazione con competenze specifiche in ambito robotico e di additive manufacturing. L’integrazione tra le tecnologie di Siemens e quelle di Prima Additive si esprime, in primo luogo, attraverso l’integrazione del braccio robotico e il CNC, tramite la funzionalità Sinumerik Run MyRobot / Direct Control. Attraverso tale funzionalità l’utilizzatore della macchina può interfacciarsi con la cella robotica utilizzando un’unica console di controllo ma soprattutto può eseguire la movimentazione e la programmazione del robot utilizzando istruzioni tipiche di una macchina utensile, esonerandolo di conseguenza dal conoscere un ulteriore linguaggio di programmazione specifico per robot.

L’utilizzo integrato della catena CAD-CAM-CNC, resa possibile dall’utilizzo della piattaforma NX e del controllo numerico Sinumerik One, viene completata dall’integrazione di soluzioni digitali e di gestioni dei dati, nonché di soluzioni per la simulazione del processo come il digital twin generato da Create MyVirtual Machine.

Oltre alle macchine e soluzioni, Prima Additive darà infine ampio spazio in fiera anche ai servizi digitali inclusi nella sua offerta. Su tutti il ‘Prima Additive Marketplace‘, che rappresenta uno degli sforzi dell’azienda torinese nella direzione di ridurre le barriere all’ingresso dell’additive manufacturing del metallo, rendendo allo stesso tempo la produzione sempre più digitalizzata. Tramite questa piattaforma, accessibile all’indirizzo https://marketplace.primaadditive.com e realizzata in collaborazione con Morphica, innovativa PMI italiana che fornisce servizi di stampa 3D, sarà possibile richiedere la realizzazione di componenti in metallo, partendo da un file 3D.

Il Prima Additive Marketplace sfrutta la capacità produttiva dei Prima Open Additive Labs, il network di aziende, università e centri di ricerca che fornisce supporto sulla manifattura additiva, e dei clienti di Prima Additive per fornire un servizio di produzione on demand, che possa rendere l’additive manufacturing del metallo accessibile anche alle aziende che non hanno la possibilità o i volumi necessari per avere un sistema proprio.

Oltre alla possibilità di richiedere direttamente la stampa del componente, sulla piattaforma è anche possibile ottenere anche una consulenza dedicata, funzionale alla realizzazione di uno studio applicativo, con il quale esplorare le potenzialità dell’additive sul caso specifico del cliente, analizzando le opportunità di re-ingegnerizzazione del suo componente e identificando i principali vantaggi e le possibili criticità.



Contenuti correlati

  • Stampa 3D per yacht unici

    Mimma Moda stampa in 3D su legno i pannelli espositivi per Yachtline 1618 con il supporto di Energy Group. L’azienda sfrutta in particolare le qualità della stampante 3D Stratasys J850 TechStyle. Il settore nautico presenta peculiarità uniche. Si...

  • Non c’è innovazione senza software

    Le imprese manifatturiere hanno adottato software di progettazione e gestione dei processi produttivi sempre più sofisticati ed efficienti. La competizione mondiale impone l’utilizzo di sistemi d’automazione affidabili. Pena l’esclusione dal mercato. Controllo dei processi ripetitivi, verificare le...

  • L’AI PORTA IL CNC NEL FUTURO

    I controlli numerici di ultima generazione fanno delle macchine utensili il cuore della moderna fabbrica intelligente, offrendo uso sempre più intuitivo e prestazioni superiori in termini di affidabilità, precisione e sostenibilità nell’impiego di tempo, risorse ed energia...

  • PTC trend CAD progettazione digital thread sostenibilità
    Digital Thread e sostenibilità nei trend di sviluppo CAD per il 2024 per PTC

    Nell’attuale contesto di incertezza macroeconomica, PTC vede nel digital thread e nella sostenibilità le due principali tendenze per il 2024 che segneranno l’ulteriore evoluzione delle soluzioni CAD in progettazione. Fornendo alle aziende le risposte necessarie soprattutto in...

  • Siemens-Simcenter-E-machine-Design simulazione motori elettrici flusso assiale progettazione EV
    Simulazione multidisciplinare nelle macchine elettriche con Siemens

    Siemens Digital Industries Software rilascia il software Simcenter E-Machine Design, dedicato ad assistere i produttori di veicoli elettrici (EV) e la loro supply chain nel gravoso compito di prevedere con precisione le prestazioni delle macchine elettriche, e...

  • Ucimu Robotgames concorso robotica studenti 34 BIMU
    Giochi di robotica per studenti, in 34.BI-MU il nuovo concorso Ucimu

    Ucimu, insieme a Fondazione Ucimu, EFIM – Ente Fiere Italiane Macchine e con il sostegno di Fondazione Fiera Milano, presentano Robotgames, nuovo concorso di robotica e automazione rivolto agli studenti di licei scientifici, istituti tecnici tecnologici e...

  • Siemens Italia nomina Roberta Bertolotti
    Roberta Bertolotti a capo della comunicazione in Siemens Italia

    Roberta Bertolotti ha assunto dal 1° febbraio 2024 il ruolo di head of communications di Siemens in Italia. In questo ruolo farà parte del leadership team dell’azienda e riporterà a Floriano Masoero, CEO di Siemens SpA. Con...

  • SDProget anno 2023 software progettazione elettrica
    Software di progettazione elettrica, il 2023 in crescita di SDProget

    SDProget ha chiuso il 2023 con una serie di importanti successi, raggiungendo un numero totale di 6.680 clienti, a dimostrazione della fiducia per la qualità e l’innovazione dei servizi offerti. Hanno quindi mantenuto la loro competitività le...

  • IMPIANTI E PIASTRE OSSEE OTTIMIZZATI CON IL CAM

    L’implementazione di tecnologie digitali, e in particolare di software per il controllo numerico, permette di migliorare efficienza e precisione nella lavorazione dei dispositivi medici. hyperMill Medical Solutions è una soluzione dedicata alle aziende che necessitano di cicli...

  • Bosch Rexroth digital twin componenti idraulica industriale
    Idraulica industriale in digital twin da Bosch Rexroth

    Bosch Rexroth punta a fornire digital twin del suo intero portafoglio prodotti per l’idraulica industriale, promuovendo l’innovazione digitale e semplificando la progettazione di soluzioni idrauliche con un ampio catalogo di modelli 3D configurabili. Come membro dell’Industrial Digital...

Scopri le novità scelte per te x