Stent biocompatibili nanotech da Enea

Pubblicato il 1 settembre 2017
stent biocompatibili nanotubi Enea

Coordinato da Enea, è partito il progetto Bi-stretch-4-biomed per realizzare entro il 2020 stent biocompatibili e supersottili per il trattamento delle malattie cardiovascolari. Gli innovativi dispositivi saranno fabbricati in acido-polilattico, polimero dell’acido lattico impiegato anche per i punti di sutura che si riassorbe nei tessuti dopo la guarigione della lesione coronarica.

L’aggiunta di nanotubi di disolfuro di tungsteno, materiale biocompatibile e non tossico per l’organismo, darà maggiore resistenza meccanica agli stent, due volte più sottili rispetto a quelli tradizionali (150 micron) consentendo anche applicazione e posizionamento più facile lungo il percorso arterioso. Lo stent verrà riassorbito nell’arco di due anni dall’intervento, restituendo ai vasi la funzionalità ed elasticità naturali, contribuendo a ridurre il rischio di patologie infiammatorie croniche o di fratture dell’arteria, come accade per gli stent metallici. Per queste caratteristiche il nuovo stent sarà particolarmente indicato per pazienti giovani, che potrebbero avere necessità di sottoporsi a nuovi interventi.



Contenuti correlati

  • Innovazione… fino all’impossibile

    Grazie alla capacità di anticipare i tempi ascoltando le richieste della domanda, Vuototecnica ha portato la propria progettualità sempre più vicina ai limiti fisici della realizzazione di prodotto. È così che si vede l’azienda lecchese, puntando tutto...

  • soluzioni termoplastiche Polymer Innovation Centre Victrex
    Soluzioni termoplastiche innovative Victrex in UK

    E’ operativo il nuovo Polymer Innovation Centre aperto presso la sede inglese di Victrex, dedicato allo sviluppo di soluzioni termoplastiche di nuova generazione. Il centro, con un investimento di 10 milioni di sterline, mostra l’impegno di Victrex...

  • Un patrimonio di eccellenze

    A Uomini & Imprese Sergio Dompé, presidente della Dompé farmaceutici, illustra la rivoluzione in atto nel campo delle scienze della vita, l’impegno del Gruppo nella ricerca e sviluppo di farmaci per la cura delle malattie rare, la...

  • Borse di studio Gefran Università di Brescia
    Borse di studio Gefran per l’Università di Brescia

    Accordo siglato tra Gefran e l’Università degli studi di Brescia per due borse di studio da 80 mila euro ciascuna, che l’azienda metterà a disposizione per formazione di alto livello. Le borse di studio finanzieranno dottorati di...

  • innovazione aerospace Dassault Systèmes AVIC
    Innovazione aerospace in Cina con Dassault Systèmes

    Accordo tra Dassault Systèmes e Aviation Industry Corporation of China (AVIC) per la creazione di un centro di innovazione franco-cinese la cui attività abbraccerà tutto il complesso ciclo di vita dell’industria aerospaziale e del suo indotto. Il...

  • fornitura utensili premio Brose Hoffmann Group
    Premio in fornitura automotive a Hoffmann Group

    Brose ha insignito Hoffmann Group del premio ‘Brose key supplier recognition 2017’, per la fornitura globale di utensili nel settore automotive. Brose è un’azienda a controllo familiare che sviluppa e produce sistemi meccatronici per portiere e sedili...

  • acustica computazionale Comsol News 2017
    Acustica computazionale nello Speciale Comsol News 2017

    La rivista annuale Comsol News 2017 arriva quest’anno in forma di una Special Edition Acoustics, dedicata ad acustica computazionale per soluzioni di design e prodotto innovative. L’edizione speciale di Comsol News 2017 racconta così le storie di...

  • sbavatura DeburringEXPO 2017
    Sbavatura in mostra alla DeburringEXPO

    Si è tenuta lo scorso ottobre DeburringEXPO 2017, seconda edizione della fiera di Karlsruhe dedicata alle tecniche di sbavatura, arrotondamenti e superfici di precisione. Rispetto al debutto nel 2015, la fiera ha visto un aumento del 40%...

  • Accrescere produttività e fatturato

    Le App computazionali basate su modelli multifisici portano benefici a tutti. Sia lo sviluppatore sia gli utenti finali possono infatti produrre innovazione con un rischio limitato e costi di produzione ridotti al minimo. Leggi l’articolo

  • Per far crescere l’innovazione

    Il Polo Meccatronica di Rovereto è uno dei pochi esempi in Italia che riunisce imprenditori, lavoratori, ricercatori e studenti. Inaugurato a fine 2013, sarà ultimato nel 2018. Leggi l’articolo

Scopri le novità scelte per te x