Pneumax: automotive, vuoto, fino all’oil&gas (VIDEO)

Pubblicato il 5 maggio 2016
DSCN2042

Pneumax, specializzata nella progettazione e produzione di componenti pneumatici per l’automazione, presenterà alla prossima SPS di Parma (24-26 maggio 2016), la nuova gamma di componenti per il vuoto e componenti di bloccaggio, ad alta efficienza, per l’industria automotive: in particolare per lastratura e lavorazione lamiera. Fondata nel 1976 Pneumax festeggerà, il prossimo giugno, 40 anni di attività. In questi anni ha conquistato una posizione di primo piano nel panorama mondiale della componentistica per l’automazione.

Oggi, l’azienda offre una vasta gamma di prodotti pneumatici: dagli attuatori, agli FRL, fino alle elettrovalvole, tecnica proporzionale, raccordi e manipolazione. Ma non è tutto. La tecnologia PneumaxVuotoPneumax risponde alle necessità di molti comparti industriali, ciò richiede flessibilità e ampie possibilità di scelta per ottimizzare costi e prestazioni. Ecco allora i componenti per il vuoto con ventose tonde e a soffietto; ventose per movimentazione di lamiere ellittiche e circolari; ventose per movimentare prodotti con superfici irregolari; generatori di vuoto di piccole e grandi dimensioni. I sistemi sono modulari per realizzare anche isole di vuoto; filtri per vuoto.

Pneumax propone anche sistemi per il bloccaggio lamiere (foto sotto) per il comparto automotive. Si tratta di quattro gamme di prodotto dedicate al bloccaggio; centraggio dei fori di riferimento; movimentazione della lamiera; ribaltamento della lamiera. Sono disponibili anche clamps con dimensioni ridotte per il settore degli elettrodomestici. Questi prodotti sono adatti a operare in ambienti aggressivi. In particolare l’unità di bloccaggio HE è ad alta efficienza e ha un risparmio energetico del 41% rispetto ai sistemiBloccaPneumax tradizionali.
Segnaliamo infine l’impegno dell’azienda nella produzione di componenti per il comparto oil&gas. La capacità progettuale e produttiva di Pneumax garantiscono la giusta competenza nell’identificare le necessità di asservimento o di automazione e la realizzazione, conforme agli standard produttivi, di componenti affidabili e ad alte prestazioni. In questo comparo i componenti della società bergamasca rappresentano una tecnologia interessante e concettualmente innovativa. Si tratta di unità per il trattamento aria, valvole inox modulari, elettrovalvole per aria e fluidi, attuatori inox.

La produzione è completamente Made in Italy, l’impresa non ha mai delocalizzato. Nei reparti produttivi

 (VIDEO) sono presenti centri di lavorazione a 5 e 3 assi asserviti da robot antropomorfi, centri di tornitura, macchine automatiche e sistemi di trattamento dei componenti. I prodotti Pneumax sono assemblati nella sede di Lurano e tutti collaudati al 100%, prima della consegna. L’articolo integrale sarà pubblicato sul prossimo numero di giugno della rivista Progettare.

Gabriele Peloso



Contenuti correlati

  • guida autonoma ZF acquisizione quote Astyx
    Guida autonoma, ZF acquista il 45% di Astyx

    ZF acquisisce una partecipazione di circa il 45% delle azioni di Astyx Communication & Sensors, preparandosi a sviluppare con l’azienda tecnologie radar di prossima generazione per sistemi di guida autonoma. ZF espande così le proprie attività di...

  • controllo di produzione Tebis Proleis Industria 4.0
    Controllo di produzione 4.0 Tebis

    Tebis ha integrato il software CAD CAM Tebis con il sistema MES Proleis, per pianificazione e controllo di produzione in linea con Industria 4.0 grazie alla collaborazione con la tedesca ID. Il sistema MES Proleis consente di...

  • fibre additivo Victrex acquisizione Zyex
    Fibre e additivo, Victrex acquisisce Zyex

    Annuncio di acquisizione da parte di Victrex di Zyex, produttore di fibre a base peek destinate soprattutto ai mercati aerospaziale, automotive e industria. L’acquisizione di Zyex, già consolidato cliente Victrex, consentirà a quest’ultima di accelerare lo sviluppo...

  • Pneumatica Pneumax automazione macchine cucitura Bicchierai
    Pneumatica Pneumax nella cucitura Bicchierai

    Automazione pneumatica Pneumax nel Made in Italy di Bicchierai, azienda del mantovano che da oltre 30 anni produce e vende in tutto il mondo macchine per cucitura di calze. La collaborazione tra le due aziende è già...

  • rmo202_058
    Robot flessibili per le guarnizioni

    Per l’asservimento di quarantadue macchine utensili dedicate alla produzione di guarnizioni in plastica di alto profilo tecnologico, Trelleborg ha optato per le soluzioni Universal Robots. I robot prescelti sono flessibili, di piccole dimensioni e non necessitano di...

  • bilancio record 2016 Interroll
    Bilancio record 2016 per Interroll

    Interroll registra un bilancio record 2016, toccando CHF 405,2 milioni di ordinato, +5,2% sul 2015, e fatturato netto salito dell’11,3%, al massimo storico a CHF 401,5 milioni. Tutte le regioni e i gruppi prodotto hanno contribuito alla...

  • ricavi 2016 ZF crescita doppia cifra
    Ricavi 2016 ZF, crescita a due cifre

    Anno fiscale 2016 chiuso con ricavi in crescita del 20,6% per ZF, a quota 35,2 miliardi di euro. Il risultato è dovuto anche all’acquisizione di TRW avvenuta a maggio 2015, il cui fatturato per la prima volta...

  • Strategia industriale europea Galdabini Cecimo
    Strategia industriale Europea con Cecimo

    Cecimo e 124 associazioni industriali europee hanno firmato una Dichiarazione congiunta per la definizione e implementazione di una strategia industriale europea ambiziosa, rivolta a Commissione europea, Parlamento europeo e Consiglio Competitività. In occasione della prima Giornata europea...

  • motori elettrici Grob acquisisce DMG meccanica
    Motori elettrici, Grob acquisisce DMG meccanica

    Il costruttore tedesco di macchine utensili Grob ha acquisito il 100% dell’italiana DMG meccanica, produttore di macchine e impianti per fabbricazione di statori per motori elettrici, alternatori e generatori. L’acquisizione mira a intensificare il lavoro di r&s...

  • sensori programmabili Sick 4.0
    Sensori programmabili 4.0 Sick

    Sick presenta AppSpace, ecosistema composto da ambiente di sviluppo applicazioni AppStudio e da un’ampia gamma di sensori programmabili e flessibili, ponendo il componente al centro della fabbrica digitalizzata. Sviluppato per i clienti Sick con capacità di sviluppo...

Scopri le novità scelte per te x