RMO 206 – Settembre – 2017

Un 2017 trainato dagli incentivi 4.0

Per tutto il 2017 l’industria manifatturiera italiana vedrà crescere produzione, export e consumo anche grazie alle misure del Piano Nazionale Industria 4.0. La crescita caratterizzerà positivamente i parametri sia delle consegne sul mercato interno sia delle importazioni. Il dato emerge da tutte le analisi presentate dalle associazioni di categoria del settore nel corso delle recenti assemblee annuali. Concordano su questa analisi i dati presentati dai costruttori di macchine utensili (Ucimu), dai costruttori di beni strumentali (Federmacchine) e da quelli della meccanica varia (Anima). Secondo un’analisi presentata da Federmacchine, sul totale degli ordini acquisiti nel corso del 2017 sul mercato domestico, si stima che ben il 65% siano acquisiti utilizzando la forma dell’iperammortamento e il 35% utilizzando quella del superammortamento. Si capisce quindi il motivo per il quale da più parti arriva al Governo l’invito a prolungare le forme di incentivazione fiscale 4.0 nel tempo. Occorre tempo, è l’analisi, perché le aziende recepiscano i provvedimenti e avviino i piani di investimento. Per questo occorrerebbe trasformare il superammortamento in provvedimento strutturale, anche per adeguare gli attuali coefficienti di ammortamento che non corrispondono più alla reale durata dei beni, e valutare l’inserimento dell’iperammortamento anche nella prossima Legge di Bilancio, prolungandone così l’operatività di un anno rispetto agli attuali termini fissati. Lo stesso ministro Carlo Calenda ha annunciato che il Piano Nazionale sarà un intervento strutturato nel tempo e parte di una strategia che vedrà in Italia la manifattura essere al centro dell’agenda politica. Calenda ha espresso l’intenzione di allungare il periodo di esecuzione dell’investimento poiché il rischio è che non ci sia la possibilità di avere macchinari installati entro la prima metà del 2018.

Luca Rossi



Articoli in questo numero

  • Il collaborativo che accorcia ogni distanza

    Universal Robots conquista il mercato italiano con la propria interpretazione del concetto di robot collaborativo, portando l’automazione alla portata delle aziende di ogni dimensione, grazie a facilità d’uso, immediata operatività ed elevata flessibilità applicativa. Ne parliamo con...

  • La saldatura ABB è in chiave 4.0

    ABB porta la saldatura nel mondo Industria 4.0 con un portale automatico per saldare grandi carpenterie interamente gestito dal controllo robot, che abbina programmazione offline affidabile, sicurezza di processo e massima flessibilità, in continua evoluzione in base...

  • Il robot intelligente cambia la fabbrica

    Alberto Pellero, strategy&marketing manager di Kuka Roboter Italia, sottolinea le potenzialità della fabbrica automatizzata, l’efficienza e la flessibilità della produzione in ottica industrie 4.0. Il ruolo dei robot in questo contesto di cambiamento dell’industria manifatturiera. Leggi l’articolo

  • Un’esperienza elettrizzante

    Faraday Future, azienda costruttrice di auto elettriche, ha presentato la sua nuova concept car, un’autovettura che offre sensazioni di guida ‘connessa’. Per realizzarla ha utilizzato la piattaforma 3DExperience di Dassault Systèmes per conseguire il necessario grado di...

  • Tecnologie in campo per la sicurezza

    Dal 2020 potrebbero già circolare dei veicoli a guida automatica, con il guidatore che è presente nell’auto ma che può occuparsi anche di altre attività. CSI, in qualità di laboratorio accreditato Euro Ncap, lavora con tutti gli...

  • Correre leggeri e silenziosi

    La nuova Alfa Romeo Giulia presenta una scocca più leggera del 13% rispetto a una struttura comparabile interamente in acciaio. Questo risultato è stato ottenuto utilizzando materiali diversi accanto a nuovi prodotti e nuove tecnologie applicative. Una...

  • Se il turbo… mette il turbo

    Sandvik Coromant fa compiere un passo avanti nella lavorazione delle scatole di scarico dei turbocompressori. Secondo prove sul campo svolte dai tecnici svedesi, la nuova fresa M612 riduce il tempo ciclo per componente e migliora notevolmente la...

  • La qualità corre in superficie

    La grande esperienza di Rösler nel trattamento delle superfici trova una delle sue naturali applicazioni nel settore automobilistico. PSA Peugeot Citroën ha investito in un sistema di pallinatura dell’azienda tedesca mentre Thyssenkrupp Gerlach utilizza una granigliatrice per...

  • Soluzioni personalizzate per l’auto

    Il Gruppo FFG ha un know-how diversificato nel comparto delle macchine utensili. Esso può combinarsi per offrire soluzioni personalizzate agli utenti in diversi settori industriali. In particolare in EMO FFG proporrà varie soluzioni per il settore automotive....

  • La produzione accelera

    Secondo i dati Anfia, la produzione dell’industria automotive è in crescita del 2% ad aprile 2017, con una chiusura del quadrimestre a +5,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Leggi l’articolo