RMO 205 – Giugno/luglio – 2017

Italia, Francia eGermania armonizzano i Piani Industria 4.0

Italia, Germania e Francia mettono in sinergia i rispettivi Piani nazionali Industria 4.0. Il comitato congiunto, costituito dai tre Governi insieme a docenti e imprenditori, ha recentemente dato il via libera a un piano d’azione condiviso. Il progetto si fonda su tre pilastri: standardizzazione delle tecnologie (coordinato dalla Germania), PMI e trasferimento tecnologico (coordinato dall’Italia) e politiche pubbliche (a guida francese). Il tema della cooperazione dei modelli industriali sarà anche al centro del prossimo G7 Industria in programma a Torino il 26 e 27 settembre prossimi. Diventerà ancora più attuale quando, in autunno, la Commissione Europea dovrebbe presentare le sue proposte legislative su tre dossier: Big Data, Ownership, Cybersicurezza. Il gruppo comune dovrà elaborare proposte per armonizzare gli standard tecnologici presenti nei tre rispettivi piani: ‘Industrie 4.0’ per la Germania, ‘Industria 4.0’ per l’Italia e ‘Industrie du Futur’ per la Francia. I protocolli di interoperatività dovranno garantire che macchinari, attrezzature, sensori, oggetti interconnessi di qualsiasi tipologia possano dialogare in un’ottica aperta come l’IoT rende inevitabile. E come per l’Europa sta diventando necessario fare fronte comune dinnanzi all’offensiva tecnologica che arriverà sia dalla Cina sia dagli USA. Come detto, il gruppo di lavoro sulle PMI sarà coordinato dall’Italia e sarà guidato da Marco Taisch. L’idea è quella di dare visibilità ai casi di successo, anche attraverso piattaforme digitali per mettere le imprese in connessione, workshop e progetti in collaborazione su R&D. Uno degli obiettivi è mettere le PMI nelle migliori condizioni per agganciare la trasformazione di Industria 4.0 che altrimenti resterebbe un perimetro esclusivo per i grandi gruppi industriali.

Luca Rossi



Articoli in questo numero

  • Un nuovo Headquarter per Prima Industrie

    Prima Industrie ha inaugurato il nuovo Headquarters & Technology Center. Realizzato in meno di un anno, nel centro il Gruppo ha investito 8,5 milioni di euro ed è strutturato in 5.000 m2 totali di cui 2.500 dedicati...

  • Soluzioni per taglio e saldatura

    TTM Laser offre una vasta gamma di macchine per il taglio e la saldatura laser. L’azienda propone sistemi secondo le necessità dell’utilizzatore, fornendo anche l’automazione per l’asservimento del sistema produttivo. A Lamiera 2017, l’azienda esponeva il sistema...

  • Trumpf presenta due anteprime

    In anteprima italiana, alla fiera Lamiera Trumpf ha presentato due nuove macchine. TruMatic 1000 fiber è una macchina laser dotata di tutta una serie di caratteristiche innovative che punzona, deforma e filetta. La TruBend Center 7030 offre...

  • La produttività da toccare con mano

    Nella sede di Gosheim, in Germania, si è svolta, dal 26 al 29 aprile scorso, l’open-house tenuta da Hermle per presentare l’intera gamma di prodotto. Numerose le macchine esposte che hanno fornito, attraverso lavorazioni di pezzi anche...

  • Persone al centro nella Fabbrica 4.0

    La valorizzazione delle persone nella Fabbrica digitale è tra le linee di intervento individuate dal Cluster nazionale Fabbrica Intelligente. Vediamo con gli esempi di Mesap, Comau, Politecnico di Milano e Mekanica come cambiano le competenze e quali...

  • Le macchine diventano adattabili

    Salvagnini, in occasione di Lamiera 2017, ha proposto alcune macchine per la lavorazione della lamiera: sistemi laser, piegatrici e pannellatrici. In particolare era esposta una cella di produzione flessibile funzionante con tecnologia tipica della fabbrica 4.0. Leggi...

  • Produzione: i trend per il 2017

    I cinque trend nell’ambito della produzione additiva che caratterizzano l’anno in corso. La tecnologia ci ha messo un po’ a decollare nel mercato manifatturiero, ma nel 2016 si è affermata la produzione additiva in metallo, grazie a...

  • Stampa 3D o macchine CNC ?

    La lavorazione con macchine CNC e la stampa 3D sono due tecnologie che esercitano un grande impatto su molti settori industriali. Ma come competono tra loro o si completano l’un l’altra? Damian Hennessey, di Proto Labs, fornisce...

  • Pensare e creare, in un attimo

    Le moderne tecniche di produzione additiva permettono la produzione di pezzi complessi in tempi competitivi rispetto alle tecnologie tradizionali. Stratasys, da più di 25 anni, è uno dei maggiori operatori nella stampa 3D. Leggi l’articolo

  • Il grande impatto del…doppio lavoro

    La tecnologia MPA di Hermle è un processo di riporto a caldo di polvere metallica che consente la produzione generativa di componenti di grande volume realizzabili praticamente con qualsiasi geometria interna. Una sola macchina ibrida permette di...

  • Produzione additiva secondo necessità

    DMG Mori offre un portafoglio completo per la produzione additiva. I sistemi produttivi Lasertec 65 3D, Lasertec 4300 3D e Lasertec 30 SLM permettono la realizzazione di pezzi complessi 3D con iniettore di polveri o letto di...

  • Opportunità da cogliere

    La manifattura additiva rende più semplice passare da un’idea progettuale alla fase di commercializzazione. Le nuove tecnologie rendono possibili lavorazioni un tempo impensabili e i vantaggi che ne possono derivare sono molti. Le cifre del mercato confermano...

  • Con la forza delle idee

    BLM Group è in costante crescita e Giovanni Zacco, market development manager dell’azienda, ci parla delle strategie e dei progetti su cui si fonda questo andamento positivo. I sistemi laser fanno la parte del leone ma il...

  • Lighthouse plant, gli impianti 4.0

    Il Cluster Fabbrica Intelligente ha lanciato un programma per la creazione di impianti denominati Lighthouse plant, concepiti come sistemi produttivi che evolvono nel tempo di pari passo con le tecnologie emergenti e con i risultati di ricerca...