PR_400_16_cop_min_209x300

Progettare 400 – settembre – 2016

Con Industria 4.0 l’Italia prova a fare Sistema Paese

E adesso finalmente anche l’Italia fa le prove per fare Sistema. Recentemente la Commissione Attività produttive della Camera dei Deputati ha presentato i risultati di un’indagine sul rilancio della competitività italiana partendo dal paradigma di Industria 4.0. È un’analisi complessa, frutto di mesi di lavoro, audizioni e confronti con le realtà di altri Paesi che prima di noi sono partiti. Anche se in ritardo rispetto ai maggiori nostri competitor, in particolare la Germania, questo è un passaggio cruciale per il futuro delle nostre imprese soprattutto perché non è un punto di arrivo ma bensì di partenza. Il Governa, infatti, ha già annunciato che, proprio in base ai risultati emersi, varerà una serie di provvedimenti a sostegno dell’iter tracciato da questa indagine. Big data e Internet delle Cose, robotica e sensoristica, automazione e manifattura additiva: molte nostre imprese, soprattutto quelle più strutturate e internazionalizzate, hanno già implementato i nuovi parametri della fabbrica intelligente. Secondo l’analisi della Commissione parlamentare, l’adozione di queste tecnologie potrebbe rappresentare un aumento della produttività dal 30 al 50% anche per le PMI. Cinque sono i pilastri che dovrebbero essere alla base dello sviluppo digitalizzato: puntare sulla produttività del capitale umano accompagnandolo a una innovazione quotidiana e radicale, adeguamento delle politiche del lavoro, formazione delle competenze, adozione di infrastrutture abilitanti e creazione di standard aperti e condivisibili. Per dare attuazione, e sostegno, il Governo istituirà una cabina di regia prendendo spunto da ciò che è stato fatto in Germania. Obiettivo prioritaria è arrivare a una cablatura delle aree a forte insediamento industriale. Secondo la strategia governativa dovrebbero essere creati diversi Digital Innovation Hub: ecosistemi nei quali operino a stretto contatto R&D, imprese innovative, grandi imprese, start-up e investitori. Anche la Pubblica amministrazione, da parte sua e in una logica finalmente di Sistema Paese, ricoprirà un ruolo importante nel processo di digitalizzazione.

Luca Rossi



Articoli in questo numero

  • pro400-p-40
    Segnali di crescita per la meccanica

    La meccanica italiana mostra segnali positivi sia nella chiusura dello scorso anno sia nelle prospettive per il 2016. Lo dicono le rilevazioni del Centro Studi di Anima. Secondo il presidente dell’associazione, Alberto Caprari, dopo che da molti...

  • pro400-p-74
    Pneumatici dagli scarti agro-industriali

    Con gli scarti di alcuni prodotti alimentari (paglia, lolla di riso, stoppie di mais) è possibile ottenere la lignina. Essa ricopre un ruolo fondamentale per sostituire alcuni componenti ricavati dalle risorse fossili utilizzate negli pneumatici. Un vantaggio...

  • pro400-p-56
    Polimeri innovativi per il packaging

    Numerose attività e progetti di ricerca riguardano lo sviluppo di materiali innovativi per le diverse tipologie di imballaggio di prodotti alimentari in modo da realizzare plastiche biodegradabili con caratteristiche simili a quelle delle plastiche tradizionali. Le attività...

  • pro400-p-42
    L’azionamento incontra l’efficienza energetica

    Tech Plus Day 2016, la mostra convegno sulle tecnologie industriali di controllo del movimento e dell’efficienza energetica, si è aperta con un congresso il cui titolo riassumeva i temi della giornata: ‘L’automazione industriale al servizio dell’efficienza energetica...

  • prog-400-p38
    Trasmissioni di potenza, c’è una timida crescita

    Dai dati dei primi mesi dell’anno, secondo le previsioni di Assiot (l’associazione italiana dei costruttori di organi di trasmissione e ingranaggi) il comparto italiano manifesta timidi segnali di crescita. Lo scorso anno, invece, si è chiuso all’insegna...

  • prog-400-p24
    75anni di Elesa: un esempio di successo del Made in Italy

    Elesa festeggia quest’anno il traguardo dei settantacinque anni di attività. Una scommessa vinta, testimoniata da una crescita costante che ha portato oggi il Gruppo a essere una realtà multinazionale. Alla base di questo esempio di Made in...

  • prog-400-p32
    Un mercato promettente

    L’industria dei fastener propone importanti soluzioni per il mondo manifatturiero. Si tratta di un settore meno appariscente rispetto ad altri comparti, ma che sicuramente ricopre un ruolo strategico. Analisi e riflessioni di alcuni importanti produttori italiani Leggi...