Meccanica italiana: fiducia nel 2015 (+1%)

Pubblicato il 7 luglio 2015

Segno positivo davanti alle cifre della meccanica italiana che chiude l’anno 2014 con un +0,5%. Gli imprenditori di Anima (Federazione delle associazioni nazionali dell’industria meccanica varia e affine) hanno esternato una maggior fiducia che ha trovato corrispondenza nel +1% indicato dalle previsioni 2015. La produzione ammonta a 43,5 miliardi di euro nel 2014 e toccherà i 44 miliardi nel 2015 secondo le stime dell’ufficio studi Anima. Se si considera l’indice della produzione dell’industria meccanica, si registra un andamento stabile rispetto al 2013 mentre per il 2015 si preannuncia un lieve incremento. La produzione è destinata per il 59% all’export. Le imprese meccaniche hanno esportato 25,6 miliardi nel 2014 (+1,8% rispetto al 2013), cifre che conosceranno un incremento nel 2015 con circa 26 miliardi pari a +1,6% rispetto all’anno precedente.

“La meccanica ha vissuto un buon inizio dell’anno – afferma il presidente Alberto Caprari – Le azioni della BCE hanno certamente rassicurato i mercati e la liquidità presente è stata una linfa nuova per l’economia reale. Possiamo affermare che nel 2014 si è fermata la recessione ma non è possibile definire come vera ripresa questi primi segni positivi. Purtroppo oggi l’incertezza politica mina fortemente l’economia reale. In primis la situazione greca desta molta preoccupazione. L’Eurozona è un’area fondamentale per la meccanica italiana che esporta in UE il 39% del fatturato complessivo. L’export è ancora il faro nella tempesta per la meccanica e non possiamo rischiare una destabilizzazione dell’Eurozona”.

“Le esportazioni oltre i confini dell’Unione europea presentano cifre sorprendenti verso gli Stati Uniti, cui abbiamo venduto meccanica italiana per circa 2,4 miliardi di euro (+19,9% rispetto al 2013), grazie anche al deprezzamento dell’euro – commenta Caprari -. Tale cifra è indicativa, ma pur sempre un’evidenza: le nostre imprese hanno potenziato il mercato americano a fronte delle misure restrittive verso la Russia. Le sanzioni, difatti, sono ampiamente nocive per il nostro settore che verso la Russia, dal 2010 al 2013, aveva tracciato un trend positivo in crescita costante. Solo nel 2014, invece, abbiamo perso circa 70 milioni (-9% rispetto all’anno precedente), un calo che si aggraverà nel 2015. Guardiamo con forte preoccupazione tale situazione che danneggia in particolare le eccellenze italiane dell’oil&gas e del comparto energia , ampiamente rappresentate da Anima. – conclude Caprari – Chiediamo al Governo di continuare a lavorare sul fronte delle relazioni internazionali, perché a gennaio 2016 vi sia una evoluzione positiva per le nostre imprese”.



Contenuti correlati

  • innovazione 4.0 portale Icim Anima Ucimu
    Innovazione 4.0, supporto web Icim, Anima e Ucimu

    Nasce il portale ‘Industria 4.0 e iperammortamento’, creato dall’ente di certificazione indipendente Icim, Federazione Anima e Ucimu – Sistemi per produrre per supportare le aziende nella preparazione e presentazione dei progetti di innovazione 4.0. Il portale, con...

  • La meccanica fa scintille

    L’export delle aziende meccaniche italiane ha superato i livelli precedenti alla crisi, crescendo nel 2015 a quota 104,6 fatto 100 il valore del 2008. Secondo i dati del’Ufficio Studi di Anima, continua quindi il trend positivo con...

  • Meccanica Bond, il finanziamento 4.0

    Meccanica Bond Industria 4.0’ è la prima iniziativa del genere nel settore per supportare le imprese che hanno necessità di trovare finanziamenti agli investimenti in impianti, tecnologie, ricerca e sviluppo in ambito 4.0. Le società si uniscono...

  • reshoring effetto Industria 4.0
    Reshoring, Industria 4.0 accelera il fenomeno

    L’avvento di Industria 4.0 amplifica i fattori alla base del reshoring delle aziende occidentali. Prodotti su misura, alta qualità e ‘Made in’, consegna immediata sono sempre più richieste dai consumatori, che nelle logiche della fabbrica digitale assumono...

  • fotografia industriale Thomas Struth Fondazione Mast Bologna
    Fotografia industriale al Mast di Bologna

    Fotografia industriale in mostra alla Fondazione Mast di Bologna, con La forza delle immagini, evento in programma dal 3 maggio al 10 settembre 2017. La selezione include sessanta autori, dagli anni ’20 a oggi, per mostrare in...

  • oledinamica costruzioni Walvoil Ifpe-Conexpo
    Oleodinamica Walvoil per costruzioni negli USA

    Walvoil ha portato alla Ifpe-Conexpo di Las Vegas le capacità di integrazione oleodinamica e le potenzialità del Gruppo Interpump per il settore macchine per costruzioni. L’azienda reggiana ha presenziato a Las Vegas forte della consolidata presenza in...

  • Meccanica italiana India Anima
    Meccanica italiana in India al 2030

    Grande potenziale di opportunità per la meccanica italiana in India al 2030, secondo la fotografia fatta dall’Ufficio studi Anima. Gli scambi commerciali di meccanica tra Italia e India hanno subito forti cali dal 2011 al 2016, passando...

  • export Iran 2016 meccanica italiana Anima
    Export Iran torna a livelli pre-sanzioni

    Rimbalza a livelli pre-sanzioni export Iran della meccanica italiana nel 2016, segnando nei dati Anima un +30% rispetto al 2015, arrivando a quota 410 milioni di euro, non lontano dai 422 milioni di scambi commerciali del 2012....

  • Mini bond Anima 4.0
    Mini bond Anima 4.0 per la meccanica

    Anima lancia il progetto ‘Meccanica Bond Industria 4.0’, mini bond dedicati alle imprese della meccanica italiana intenzionate a investire in impianti, tecnologie e ricerca e sviluppo 4.0. Con il supporto del Politecnico di Milano in veste di...

  • Un regolamento UE per la protezione dati

    Nel maggio del prossimo anno entrerà in vigore in tutti gli Stati dell’Unione Europea il General Data Protection Regulation, la nuova normativa comunitaria sulla protezione dei dati personali. Un passaggio cruciale in tema di condivisione delle informazioni...

Scopri le novità scelte per te x