Bene l’industria italiana delle macchine utensili

Pubblicato il 8 luglio 2015

Si è svolta nel centro congressi di Fiera Milano Rho l’assemblea dei soci Ucimu-sistemi per produrre, presieduta da Luigi Galdabini. Alla riunione dei costruttori italiani di macchine utensili era presente Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria. I dati di bilancio 2014 sono positivi e le previsioni per il 2015 sono in crescita. Vediamo qui di seguito numeri e percentuali.

Grazie alla performance positiva, l’industria italiana ha rafforzato la quarta posizione nella graduatoria mondiale dei produttori e si è confermata terza nella classifica degli esportatori. In particolare nel 2014, la produzione è cresciuta del 7,9%, si è attestata a 4.840 milioni di euro, trainata dalla ripresa del consumo interno, cresciuto del 33,8% a 2.738 milioni di euro, che ha favorito le consegne dei costruttori italiani salite, del 44%, a 1.587 milioni, e delle importazioni, in crescita, del 21,9% a 1.151 milioni di euro. Di segno opposto le esportazioni, in calo del 3,9% a 3.253 milioni di euro, risultato attribuibile, almeno in parte, alla scelta dei costruttori di presidiare anzitutto il mercato domestico tornato finalmente a consumare.

La ripresa del settore troverà conferma anche nel 2015. In particolare quest’anno tutti i principali indicatori segneranno un incremento: la produzione salirà del 5,2%, il consumo sarà del 5,7% in più rispetto all’anno scorso, le consegne sono attese in crescita del 4,3% e le importazioni +7,7%. Anche le esportazioni torneranno con segno positivo, in crescita del 5,6%. Gli Stati Uniti sono il primo mercato di destinazione del made in Italy, seguito da Cina, Germania, Russia, Francia.

Luigi Galdabini, presidente Ucimu ha rilevato: “Dopo un 2013 da dimenticare, nel 2014, l’industria italiana di settore è tornata a crescere, dando inizio a un trend positivo che trova già conferma nei dati 2015. L’anno appena trascorso sarà ricordato per la ripresa della domanda italiana”.

“Siamo di fronte a un cambiamento epocale –ha detto Squinzi nel suo intervento-, per le imprese, per la coesione sociale, economia e finanza. Una stagione che chiamerà tutte le parti a ricostruire il nostro Paese. Dalla crisi si uscirà con l’impegno di tutti. Perché questo avvenga sarà necessario recuperare competitività, investimenti di medio e lungo periodo, conoscenza e capacità innovativa”.



Contenuti correlati

  • Il futuro della fabbrica digitale secondo DMG Mori

    Per DMG Mori, il filo conduttore della EMO di Hannover sarà il ‘Path of Digitization’, con il quale l’azienda apre la via al futuro della fabbrica digitale per i suoi utenti nel mondo. Vediamo di che cosa...

  • robot auto del futuro Volkswagen Kuka
    Robot Kuka per le auto del futuro Volkswagen

    Volkswagen e Kuka stringono una partnership per lo sviluppo di innovazioni supportate da robot a servizio dei veicoli del futuro. L’obiettivo è sviluppare soluzioni per il parcheggio e la ricarica delle vetture autonome e completamente elettriche. Esempio...

  • controllore supercompatto F60 Tiesse Robot
    Controllore Tiesse Robot supercompatto

    Tiesse Robot annuncia il controllore supercompatto F60, che a breve equipaggerà la gamma dei robot Kawasaki da 3 a 10 kg di portata. F60 ha un peso di soli 12 kg e dimensioni di 300×320 mm e...

  • Stampa 3D o macchine CNC ?

    La lavorazione con macchine CNC e la stampa 3D sono due tecnologie che esercitano un grande impatto su molti settori industriali. Ma come competono tra loro o si completano l’un l’altra? Damian Hennessey, di ProtoLabs, fornisce una...

  • additivo HP componenti online Weerg
    Additivo HP per i componenti online da Weerg

    Weerg amplia la propria offerta per produzione di componenti e parti online con l’installazione di una stampante 3D HP Jet Fusion 4200, per produzione in additivo. L’installazione nello stabilimento Weerg di Marghera, la prima in Italia, consentirà...

  • sgrossatura 3D CAM OpenMind hyperMILL 2017.2
    Sgrossatura 3D ottimizzata nel CAM Open Mind

    Open Mind presenta la versione 2017.2 della suite CAM hyperMill, che introduce strategie di lavorazione perfezionate come la sgrossatura 3D ottimizzata del materiale residuo. L’opzione consente di calcolare valori di avanzamento ottimali per spessore e profondità truciolo...

  • lavorazione lamiera Marocco RivitMaroc
    Lavorazione lamiera in Marocco con Rivit

    Rivit annuncia l’apertura di RivitMaroc, sede marocchina del produttore di sistemi per fissaggio utensili e assemblaggio e lavorazione lamiera. Presente in 55 Paesi nel mondo, e con una società di distribuzione Rivit India Fasteners Private inaugurata nel...

  • digitale Hoffmann acquisizione Contorion
    Acquisizione del digitale Contorion per Hoffmann

    Hoffmann SE acquisisce Contorion, azienda specialista nel settore digitale degli utensili manuali e da officina. Hoffmann accresce in tal modo la propria competenza in digitalizzazione, per offrire in futuro una consulenza migliore, più rapida e completa su...

  • applicazioni laser Comau Prima Electro Lhyte
    Automazione e robot versatili Comau nel mondo

    Comau ha portato le ultime novità tecnologiche per automazione industriale e robot in eventi fieristici in tutto il mondo nella prima metà del 2017. La presentazione per il mercato asiatico di Lhyte, Laser hybrid technology, è avvenuta...

  • Produzione innovativa di stampi high-tech

    Con l’installazione integrata dei centri di lavorazione CNC a 5 assi a prestazioni elevate di Hermle, la produzione di Hirschmann Automotive si arricchisce di nuove soluzioni tecnologiche. Emergono esperienze estremamente positive, sia in termini di prestazioni sia,...

Scopri le novità scelte per te x