Bene l’industria italiana delle macchine utensili

Pubblicato il 8 luglio 2015

Si è svolta nel centro congressi di Fiera Milano Rho l’assemblea dei soci Ucimu-sistemi per produrre, presieduta da Luigi Galdabini. Alla riunione dei costruttori italiani di macchine utensili era presente Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria. I dati di bilancio 2014 sono positivi e le previsioni per il 2015 sono in crescita. Vediamo qui di seguito numeri e percentuali.

Grazie alla performance positiva, l’industria italiana ha rafforzato la quarta posizione nella graduatoria mondiale dei produttori e si è confermata terza nella classifica degli esportatori. In particolare nel 2014, la produzione è cresciuta del 7,9%, si è attestata a 4.840 milioni di euro, trainata dalla ripresa del consumo interno, cresciuto del 33,8% a 2.738 milioni di euro, che ha favorito le consegne dei costruttori italiani salite, del 44%, a 1.587 milioni, e delle importazioni, in crescita, del 21,9% a 1.151 milioni di euro. Di segno opposto le esportazioni, in calo del 3,9% a 3.253 milioni di euro, risultato attribuibile, almeno in parte, alla scelta dei costruttori di presidiare anzitutto il mercato domestico tornato finalmente a consumare.

La ripresa del settore troverà conferma anche nel 2015. In particolare quest’anno tutti i principali indicatori segneranno un incremento: la produzione salirà del 5,2%, il consumo sarà del 5,7% in più rispetto all’anno scorso, le consegne sono attese in crescita del 4,3% e le importazioni +7,7%. Anche le esportazioni torneranno con segno positivo, in crescita del 5,6%. Gli Stati Uniti sono il primo mercato di destinazione del made in Italy, seguito da Cina, Germania, Russia, Francia.

Luigi Galdabini, presidente Ucimu ha rilevato: “Dopo un 2013 da dimenticare, nel 2014, l’industria italiana di settore è tornata a crescere, dando inizio a un trend positivo che trova già conferma nei dati 2015. L’anno appena trascorso sarà ricordato per la ripresa della domanda italiana”.

“Siamo di fronte a un cambiamento epocale –ha detto Squinzi nel suo intervento-, per le imprese, per la coesione sociale, economia e finanza. Una stagione che chiamerà tutte le parti a ricostruire il nostro Paese. Dalla crisi si uscirà con l’impegno di tutti. Perché questo avvenga sarà necessario recuperare competitività, investimenti di medio e lungo periodo, conoscenza e capacità innovativa”.



Contenuti correlati

  • CNC online Weerg materiali plastici
    CNC online Weerg anche in materiali plastici

    Weerg allarga l’offerta di lavorazioni CNC online aggiungendo i materiali plastici alla gamma di metalli già disponibile. L’e-shop consente ora di scegliere anche lavorazioni in Delrin e Nylon, oltre ad alluminio, ottone, rame e bronzo. In pochi...

  • crescita ordini 2016 DMG Mori
    Crescita ordini record DMG Mori 2016

    Chiusura 2016 con crescita ordini record per DMG Mori, a 2.369,9 milioni di euro, +4% sull’anno precedente. L’incremento ordini, il più alto nei 146 anni di storia dell’azienda, giunge a discapito di un mercato della macchina utensile...

  • studenti attestati frequenza TAC Siemens Piacenza
    Studenti e digitalizzazione al TAC Siemens di Piacenza

    Attestati di frequenza consegnati a 36 studenti che hanno completato lo scorso marzo le 90 ore di formazione del corso Macchine utensili al TAC (Centro tecnologico) Siemens di Piacenza. Alla sua sesta edizione, il corso universitario è...

  • robot umanoide Dassault Systèmes Poppy Humanoid
    Robot umanoide stampato in 3D con Dassault

    Dassault Systèmes presenta a Technology Hub il robot umanoide realizzato in stampa 3D Poppy Humanoid. Il robot è progettato in open source utilizzando le tecnologie della piattaforma 3Dexperience e realizzato mediante stampa 3D, misura 84 cm, ha...

  • verniciatura a 7 assi robot Dürr
    Verniciatura a 7 assi Dürr 4.0 ready

    Dürr presenta il robot EcoRP E043i per verniciatura a 7 assi automatica, privo di movimentazione lineare. Il robot Dürr di terza generazione impiega un settimo asse di rotazione integrato nella catena cinematica, aumentando mobilità e flessibilità del...

  • dispenser utensili intelligente Hoffmann Group
    Dispenser utensili Hoffmann intelligente

    Hoffmann Group presenta il dispenser utensili intelligente Garant Tool24 PickOne, con controllo sul prelievo mediante identificazione dell’operatore. Il sistema di emissione di singoli utensili e attrezzatura antinfortunistica garantisce in tal modo controllo esatto al 100% dei prodotti...

  • controllo di produzione Tebis Proleis Industria 4.0
    Controllo di produzione 4.0 Tebis

    Tebis ha integrato il software CAD CAM Tebis con il sistema MES Proleis, per pianificazione e controllo di produzione in linea con Industria 4.0 grazie alla collaborazione con la tedesca ID. Il sistema MES Proleis consente di...

  • robot didattici Comau Robo-Scuola
    Robot didattici a scuola con Comau

    Comau porta i robot didattici nelle scuole con il progetto Robo-Scuola, per aiutare gli studenti ad apprendere classiche materie di studio grazie all’uso interattivo e stimolante delle nuove tecnologie. Il progetto, realizzato dall’associazione Dschola in collaborazione con...

  • Assemblaggio flessibile grazie ai robot

    Wild & Küpfer ha affidato l’assemblaggio di circuiti stampati di motori a una cella robotizzata flessibile, costituita da tre robot Fanuc LR Mate 200iD con capacità di carico di 7 kg equipaggiati con sistema iRVision. Risultati: riduzione...

  • Robot flessibili per le guarnizioni

    Per l’asservimento di quarantadue macchine utensili dedicate alla produzione di guarnizioni in plastica di alto profilo tecnologico, Trelleborg ha optato per le soluzioni Universal Robots. I robot prescelti sono flessibili, di piccole dimensioni e non necessitano di...

Scopri le novità scelte per te x